Home / RECENSIONI / Drammatico / Priscilla – La tormentata vita matrimoniale con Elvis – Recensione

Priscilla – La tormentata vita matrimoniale con Elvis – Recensione

Priscilla è il nuovo film scritto e diretto da Sofia Coppola, che racconta la tormentata vita matrimoniale di Priscilla Beaulieu con il leggendario cantante e attore statunitense Elvis Presley.

È il 1959 e la giovane Priscilla Ann Wagner Beaulieu (Cailee Spaeny), già da tempo residente in Germania per via della carriera militare di suo padre, ha una possibilità più unica che rara: andare a una festa dove è presente Elvis Presley (Jacob Elordi), già cantante di successo e idolo delle donne ma al tempo stesso obbligato comunque a prestare servizio militare, pure lui nella tedesca Wiesbaden come il Capitano Beaulieu (Ari Cohen).

Quest’ultimo in particolare non vorrebbe che sua figlia andasse a quella festa, preoccupato per le conseguenze dell’incontro tra una stella del cinema e della musica e una ragazzina innocente (e col sennò di poi, aveva pienamente ragione…) Ma Priscilla è determinata, e alla fine riesce a conoscerlo. Sarà l’inizio di una particolare relazione tra lei ed Elvis, con più ombre che luci per la vita della giovane.

Cosa funziona in Priscilla

Vincitrice della Coppa Volpi a Venezia 2023 grazie a questo ruolo, Cailee Spaney è riuscita a rappresentare molto bene la sensualità e la bellezza della giovane Priscilla Presley e il particolare rapporto fisico che ha avuto con Elvis, soprattutto prima del matrimonio tra i due e della nascita della loro unica figlia.

Perché non guardare Priscilla

Pochissime note positive perché siamo di fronte a una pellicola decisamente dimenticabile per svariati motivi. Oltre al fatto che sia i funzionari della tenuta di Graceland che i familiari di Elvis hanno già condannato la veridicità della storia mostrata e raccontata, Priscilla di Sofia Coppola andrebbe pure bene se si trattasse di una sorta di Carosello americano, ossia una serie di réclame pubblicitarie dedicati ai prodotti cosmetici o ai vestiti di alta moda.

Invece è un film biografico che non riesce ad avvicinarsi neanche minimamente alla regia e al ritmo di opere che hanno già trattato questi personaggi (come Elvis di Baz Luhrmann): Priscilla è dunque un lungometraggio decisamente soporifero e confusionario, perché non sembra neanche crederci davvero nel condannare gli errori e i problemi comportamentali del re del rock and roll.

Prodotto da The Apartment, American Zoetrope e Standalone Pictures e distribuito da Vision, Priscilla è al cinema in Italia da mercoledì 27 marzo 2024.

Regia: Sofia Coppola Con: Cailee Spaeny, Jacob Elordi, Dagmara Dominczyk, Ari Cohen, Emily Mitchell (II), Tim Post, Lynne Griffin, Dan Beirne, R Austin Ball, Dan Abramovici, Raine Monroe Boland, Olivia Barrett, Jorja Cadence, E. Fegan DeCordova, Tim Dowler-Coltman, Rodrigo Fernandez-Stoll, Shawn Gordon Fraser, Preston Galli, Katie Garyfalakis, Kelaiah Guiel, Josette Halpert, Luke Humphrey, Deanna Jarvis, Kamilla Kowal, Erin Mackinnon, Anna Mirodin, Stephanie Moran, Gwynne Phillips Anno: 2023 Durata: 113 min. Paese: USA, Italia Distribuzione: Vision Distribution 

About Valerio Brandi

Guarda anche

la-morte-e-un-problema-dei-vivi-recensione-film-copertina

La morte è un problema dei vivi – Una commedia noir dalla Finlandia – Recensione

La morte è un problema dei vivi: In sala il film di Teemu Nikki, passato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.