Home / RECENSIONI / Azione / Madame Web – Continua il Sony’s Spider-Man Universe – Recensione

Madame Web – Continua il Sony’s Spider-Man Universe – Recensione

Madame Web è il primo live-action dedicato all’omonimo personaggio Marvel Comics e quarto film del Sony’s Spider-Man Universe, diretto da S. J. Clarkson e scritto dagli sceneggiatori di Morbius e Power Rangers 2017

Nella New York del 2003 la trentenne Cassandra Webb (Dakota Johnson) vive una vita normale almeno fino al giorno in cui, dopo essere sopravvissuta a un incidente sul lavoro, comincia ad avere visioni e continui déjà vu. Quando le sembra sempre più chiaro che è in grado di prevedere il futuro comincia ad indagare sull’origine di questo fenomeno, anche se la ricerca è più lunga e complicata del previsto perché una delle sue visioni le permette di salvare tre giovani adolescenti (Sydney Sweeney, Isabela Merced e Celeste O’Connor) da un misterioso criminale (Tahar Rahim) intenzionate ad ucciderle.

Cosa funziona in Madame Web

Opera prima cinematografica della regista S. J. Clarkson (mentre la sua direzione televisiva è al momento ricca e variegata) Madame Web porta per la prima volta al cinema in versione live-action (una sua versione similare era apparsa nel film d’animazione Spider-Man Across The Spider-Verse) l’omonimo personaggio nato nel 1980 grazie a Denny O’Neil e John Romita Jr.

Un film di base difficilissimo da realizzare visti i problemi legati ai diritti che la Sony si contende da tempo con la Disney, Madame Web è dunque un lungometraggio più adatto ai neofiti del personaggio, che non conoscendo la vera storia di Cassandra Webb ma anche quelle di Julia Carpenter, Anya Corazon e Mattie Franklin potranno godersi un minimo questo lavoro di Clarkson che alla fine è un buon film di sopravvivenza con diversi momenti di tensione, oltre ad avere diverse citazioni pop che molto probabilmente faranno piacere a chi era adolescente nei primi anni 2000, e un quartetto di protagoniste decisamente affascinanti.

Madame Web poi può contare su un’ottima versione italiana diretta da Massimiliano Alto (con i dialoghi di Carlotta Casolo, l’assistenza di Giorgia Brusatori, Mauro di Staso come fonico di doppiaggio ed Emanuele Leolini come fonico di mix) che ha avuto a disposizioni grandi voci del calibro di Veronica Puccio (Cassandra Webb), Massimo Triggiani (Ben Parker), Raffaele Carpentieri (Ezekiel Sims), Ludovica Bebi (Julia Cornwall), Margherita De Risi (Anya Corazon), Erica Yoko Necci (Amaria), Giorgia Brunori (Mary Parker), Giulia Franceschetti (Constance Webb), Andrea Lavagnino (O’Neil) e Diego Suarez (Santiago).

Perché non guardare Madame Web

Naturalmente Madame Web è un cinecomic che non sarà di gradimento per molti degli appassionati lettori non solo dei personaggi apparsi in questo film (alcuni diversi in quanto ad età ed etnia) ma anche per via dell’assenza, in scena o semplicemente nell’ambientazione dell’Uomo Ragno, oltre al fatto che gli effetti visivi e speciali in certi momenti lasciano molto a desiderare.

Prodotto da Columbia Pictures e distribuito in Italia da Eagle Pictures, Madame Web è al cinema nel nostro Paese da mercoledì 14 febbraio 2024.

Regia: S. J. Clarkson Con: Dakota Johnson, Sydney Sweeney, Isabela Merced, Celeste O’Connor, Tahar Rahim, Mike Epps, Emma Roberts, Adam Scott Anno: 2024 Durata: 116 min. Paese: USA Distribuzione: Eagle Pictures

About Valerio Brandi

Guarda anche

non-volere-volare-recensione-film-copertina

Non volere volare – Consigli per essere liberi – Recensione

Non volere volare parte da Londra e arriva in Islanda, un percorso tortuoso per i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.