Home / RECENSIONI / Musicale / Gloria! L’esordio al cinema di Margherita Vicario – Recensione

Gloria! L’esordio al cinema di Margherita Vicario – Recensione

Gloria! E’ un musical che incrocia pop e femminismo, con una forte vena di divertimento. Presentato a Berlino, è in sala dall’11 Aprile.


In un istituto femminile nella vibrante Venezia della fine del XVIII secolo, “Gloria!” narra la storia di Teresa, una giovane dotata di un talento visionario. Accanto a un gruppo di straordinarie musiciste, Teresa sfida le convenzioni dell’Ancien Régime e il peso dei secoli, inventando una musica ribelle, leggera e moderna. In un contesto intriso di rigidità e restrizioni, il loro spirito creativo e la loro determinazione diventano una forza rivoluzionaria. Attraverso la loro musica, le protagoniste affrontano le sfide del loro tempo e sperimentano la libertà espressiva, aprendo la strada a una nuova era di emancipazione artistica e sociale.

Cosa funziona in Gloria!

I sospetti sull’esordio alla regia di una cantante indie italiana erano molti. Dopo l’esordio attoriale di Colapesce e Dimartino avvenuto a inizio anno, questo di Margherita Vicario sembrava un nuovo “stunt” per attirare un pubblico diverso in sala. E invece.

Il film, selezionato in concorso all’ultima Berlinale è una storia musicale ambientata alla fine del ‘700, con diverse facce note della musica italiana e della cultura pop soprattutto milanese (ci sono, in ruoli di diversa importanza: Paolo Rossi, Elio, Natalino Balasso) e un’altra rappresentante della musica italiana dalla grande forza vocale: Veronica Lucchesi, cantante de La rappresentante di lista.

Gloria! è molto semplice nella sua realizzazione, la Vicario è brava a evitare di complicarsi la vita con movimenti di macchina arditi, ma ci riporta questa storia di forza e creatività femminile (aldilà della forzatura della scoperta del pop nel 1800) con dei semplici quadri perfettamente illuminati dal direttore della fotografia Gianluca Palma.

Si tratta di una storia di ribellioni, resilienza e creatività con un finale corale esplosivo e liberatorio.

Perché non guardare Gloria!

I limiti dell’opera prima ogni tanto si vedono nella direzione degli attori, e appunto nella semplicità della messa in scena. Fattori che però lasciano spazio alla storia, che ha una forza travolgente.

Il film è in sala dall’11 aprile distribuito da 01 Distribution

Regia: Margherita Vicario Con: Galatea Bellugi, Paolo Rossi, Elio, Natalino Balasso, Veronica Lucchesi, Carlotta Gamba Anno: 2024 Paese: Italia Durata: 107 min. Distribuzione: 01 Distribution

About A V

Guarda anche

outer-range-recensione-serie-tv

Outer Range – Recensione della prima stagione

Outer Range: in attesa dell’imminente arrivo della seconda del telefilm originale Amazon Prime Video ecco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.