Home / RECENSIONI / Coincidenze d’amore – Odissea in aeroporto – Recensione

Coincidenze d’amore – Odissea in aeroporto – Recensione

Coincidenze d’amore è la seconda esperienza da regista di Meg Ryan, protagonista di questo film insieme a David Duchovny (X-Files) e un solo altro interprete e diverse comparse in questa commedia sentimentale tutta ambientata in un aeroporto americano.

In uno sconosciuto aeroporto statunitense Willa (Meg Ryan) e Bill (David Duchovny), due affascinati persone di mezza età, si ritrovano per puro caso dopo tanto tempo. Sentendoli parlare con imbarazzo si capisce presto che in passato c’è stato qualcosa di importante tra di loro, e dato che i loro voli sono stati cancellati per via di una tormenta di neve che sembra non voler finire presto, avranno tanto tempo a disposizione per raccontarsi quello che gli è successo dall’ultima volta in cui si sono visti, e magari capire se tra di loro può di nuovo riaccendersi qualcosa.

Cosa funziona in Coincidenze d’amore

Adattamento cinematografico dell’opera teatrale Shooting Star (2008) di Steven Dietz, palcoscenico che si è in qualche modo mantenuto anche in What Happens Later (titolo originale del film rispetto all’italiano Coincidenze d’amore, classico adattamento nostrano per le commedie sentimentali) perché appunto è tutto ambientato in una sola location, ossia l’aeroporto, e a recitare realmente sono solo tre attori: i due protagonisti Meg Ryan e David Duchovny e la voce degli altoparlanti della struttura.

Quest’ultima non solo appartiene a Hal Liggett ma è il vero elemento comico di questa pellicola, perché oltre a dare annunci ordinari in più di un’occasione fa partire un botta e risposta con i due protagonisti: una sorta di Hal 9000 aeroportuale ma senza intenzioni omicide, insomma!

In Coincidenze d’amore si riderà abbastanza ma si ragionerà molto di più, perché mentre i due attendono la ripresa dei voli verranno alla luce sempre più particolari del passato dei due protagonisti, mettendo sul tavolo i loro diversi modi di concepire la vita (chi più conservatore e chi più progressista) e i loro relativi errori e contraddizioni. Una storia di maturazione, e di speranza per coloro che anche a sessant’anni cercano una sorta di “e vissero insieme felici e contenti”.

Perché non guardare Coincidenze d’amore

Unico difetto di questa buona commedia romantica riguarda solo l’inizio un po’ troppo macchinoso e non del tutto adatto ad introdurre i personaggi, e che quindi potrebbe far desistere lo spettatore meno paziente.

Coincidenze d’amore è al cinema grazie alla distribuzione di Universal Pictures da giovedì 11 aprile 2024.

Regia: Meg Ryan Con: Meg Ryan, David Duchovny, Hal Liggett Paese di Anno: 2023 Durata: 104 min. Paese: USA Distribuzione: Universal Pictures

About Valerio Brandi

Guarda anche

outer-range-recensione-serie-tv

Outer Range – Recensione della prima stagione

Outer Range: in attesa dell’imminente arrivo della seconda del telefilm originale Amazon Prime Video ecco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.