Home / RECENSIONI / Commedia / Chi segna vince – Michael Fassbender è un divertente allenatore di calcio – Recensione

Chi segna vince – Michael Fassbender è un divertente allenatore di calcio – Recensione

Chi segna vince: Taika Waititi torna alla commedia, dopo Jojo Rabbit, con una storia vera ma veramente surreale e divertente.

Thomas Rongen (Michael Fassbender), un allenatore di calcio americano con un problema di gestione della rabbia che rischia di fargli perdere il lavoro accetta di allenare la peggiore squadra di calcio al mondo: quella delle Samoa Americane. L’incontro tra l’irascibile uomo e i rilassati calciatori dell’isola del Pacifico sarà fonte di grandi risate e anche qualche riflessione sui valori del calcio.

Cosa funziona in Chi segna vince

A qualche anno dal grande successo di JoJo Rabbit e dal secondo film su Thor da lui diretto, Taika Waititi torna alla commedia per raccontare una storia vera che proviene quasi dalla sua terra di origine.

Le Samoa Americane sono infatti in una zona del Pacifico vicina alla Nuova Zelanda, un territorio poco abitato e con uno stile di vita unico. Questo film quindi ci regala già diverse cose: uno spaccato di una realtà lontanissima, e Michael Fassbender finalmente in un ruolo leggero, comico, in cui il suo personaggio è comunque tormentato, ma trova una via d’uscita diversa da quella che di solito intraprendono i personaggi da lui interpretati.

A completare il cast ci sono anche Elisabeth Moss e Will Arnett, oltre a una nutrita schiera di attori provenienti da quella zona del mondo. Tra tutti, l’interprete del personaggio di Jayah, l’attrice Kaimana, dona una performance interessante.

Le vicissitudini della squadra peggiore del mondo seguono l’arco tipico di altri film simili a questo, da Ragazze vincenti a Sognando Beckham, e lascia un sorriso a fine proiezione.

Perché non guardare Chi segna vince

Il film di Taika Waititi racconta la storia di un gruppo di perdenti che non vuole vincere, ma imparare a giocare e magari segnare un gol. L’agonismo a tutti i costi non è quindi l’anima di questa pellicola, ma lo è il rapporto che si crea tra i giocatori e l’allenatore.

Il film è in sala dall’11 gennaio distribuito da Disney.

Regia: Taika Waititi Con: Michael Fassbender, Elisabeth Moss, Will Arnett, Kaimana Anno: 2023 Durata: 97 min. Paese: Nuova Zelanda/USA Distribuzione: Walt Disney Company

About A V

Guarda anche

le-avventure-del-piccolo-nicolas-recensione-film-copertina

Le avventure del piccolo Nicolas: come è nato il bambino di Sempé e Goscinny – Recensione

Le avventure del piccolo Nicolas è il primo film d’animazione dedicato all’iconico personaggio creato negli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.