Home / RECENSIONI / Azione / Silent Night – Il Silenzio Della Vendetta – Woo ritorna con uno stile inconfondibile – Recensione

Silent Night – Il Silenzio Della Vendetta – Woo ritorna con uno stile inconfondibile – Recensione

Silent Night – Il Silenzio Della Vendetta, diretto da John Woo e interpretato da Joel Kinnaman, ci porta nel cuore oscuro della vendetta di un padre distrutto dal dolore.

Ancora in lutto per la morte del figlio, ucciso in uno scontro tra bande la vigilia di Natale, Godluck (Joel Kinnaman) decide di vendicarsi la notte di Natale dell’anno successivo. Ferito e reso muto durante la caccia agli assassini, si addentra nei bassifondi criminali per eseguire una vendetta silenziosa contro coloro che gli hanno strappato il figlio.

Cosa funziona in Silent Night – Il Silenzio Della Vendetta

Il maestro John Woo firma un ritorno pregevole nel cinama occidentale, dopo anni di attesa (Paycheck uscito nel 2003), mantenendo uno stile che mescola la sua firma orientale con le tendenze più moderne dell’action commerciale. Il film richiama inevitabilmente le atmosfere di John Wick, senza dimenticare che è il cinema di Woo ad aver ispirato in parte la saga di Keanu Reeves.

La pellicola presenta un’interessante peculiarità: è praticamente priva di dialoghi, con il protagonista che perde l’uso della voce all’inizio del film. Questo elemento, accompagnato dalla colonna sonora martellante di Marco Beltrami, conferisce al film un’atmosfera da film muto, facendo emergere una sorta di Buster Keaton assetato di vendetta. L’uso di immagini e volti diventa cruciale per narrare la storia, in un’esperienza cinematografica inusuale per un film d’azione.

Silent Night evoca fortemente nella memoria il leggendario “Il Corvo“, soprattutto per l’atmosfera cupa, le scelte visive, gli abiti, i personaggi e gli scontri a fuoco. Questo tocco nostalgico, insieme alla presenza di Woo, rende il film sicuramente intrigante e avvincente.

Perché non guardare Silent Night – Il Silenzio Della Vendetta

I momenti più intimisti possono risultare poco convincenti, soprattutto a causa delle limitate capacità espressive di Joel Kinnaman. Tuttavia, quando l’azione esplode, il film riesce a coinvolgere con immagini emblematiche e affascinanti. Manca forse il tipico Woo con i suoi ralenty significativi ma l’azione resta di qualità.

Il film, se confrontato con il resto della carriera orientale di John Woo, risulta oggettivamente meno iconico, resta tuttavia nel suo essere commerciale un’action raffinato nella sua ricerca di linguaggio cinematografico.

In conclusione, Silent Night – Il Silenzio Della Vendetta è un ritorno degno di nota per John Woo, che, sebbene possa mancare qualche elemento distintivo, offre comunque un’esperienza cinematografica avvincente e ben realizzata.

Il film è al cinema dal 30 novembre con Plaion Pictures.

Regia: John Woo Con: Joel Kinnaman , Catalina Sandino Moreno , Kid Cudi , Harold Torres, Vinny O’Brien , Anthony Giulietti Anno: 2023 Durata: 104 min. Paese: Stati Uniti Anno: Plaion Pictures

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

la-morte-e-un-problema-dei-vivi-recensione-film-copertina

La morte è un problema dei vivi – Una commedia noir dalla Finlandia – Recensione

La morte è un problema dei vivi: In sala il film di Teemu Nikki, passato …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.