Home / RECENSIONI / Drammatico / Ritratto di famiglia – Recensione del Film di Roschdy Zem presentato a Venezia 79

Ritratto di famiglia – Recensione del Film di Roschdy Zem presentato a Venezia 79

Ritratto di famiglia: Prossimamente nelle sale italiane con Movies Inspired, la pellicola di Roschdy Zem, è stata presentata in Concorso alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia 2022.

Moussa (Sami Bouajila) e Ryad (Roschdy Zem) sono due fratelli che non potrebbero essere più diversi. Moussa è un premuroso padre di famiglia che si prodiga per il benessere di tutti e per tenere unita la famiglia. Ryad è un noto giornalista televisivo di grande successo totalmente concentrato su se stesso e per questo criticato dalla famiglia e dalla sua compagna.

Moussa, sconvolto dall’abbandono improvviso di sua moglie si fa convincere a partecipare ad una festa nella quale sotto i fumi dell’alcool cade e subisce un trauma cranico.

L’incidente sconvolge la vita familiare e la personalità del mite Moussa il quale perde completamente i suoi freni, iniziando ad esternare qualsiasi opinione e stato d’animo senza alcun tipo di filtro. Uno sconvolgimento che distrugge gli equilibri familiari che si reggevano per molta parte sul non detto e sulle bugie finendo per inimicare Moussa con tutta la sua famiglia ad eccezione di suo fratello Ryad.

Cosa funziona in Ritratto di famiglia

Roschdy Zem (Roubaix, une lumière), che si ritaglia anche la parte del fratello egocentrato e borioso, costruisce una pellicola sfaccettata, complessa, estremamente onesta nel descrivere le dinamiche di una famiglia amorosa ma disfunzionale, unita ma imperfetta.

Una comunità in cui l’unità familiare è costruita intorno sicuramente all’affetto ma anche su un monte di bugia. Una sceneggiatura solida e ben critta, in collaborazione con a Maïwenn che interpreta la compagna insoddisfatta di Ryad.

Un pellicola che si innesta nella lunga tradizione francese di cinema della parola nel quale le ipocrisie della borghesia e le sfaccettature delle relazioni umane vengono dissezionate senza pietà dal macchina da presa e prima ancora dalla penna degli autori.

Ritratto di famiglia è una pellicola di ottantasei minuti densi e avvincenti nei quali Zem scruta con occhio clinico ma anche tenero i limiti umani e le sue ipocrisie nella dolorosa consapevolezza che sono i drammi e le crisi a rivelare l’intima natura delle persone e delle relazioni.

Perché non guardare Ritratto di famiglia

Sensibile e riflessivo è un film complesso che cerca di rappresentare la bellezza e le difficoltà delle imperfezioni della vita. Non lascia soluzioni allo spettatore in cerca di risoluzione.

Il film sarà al cinema dal 31 Agosto con con Movies Inspired.

Regia: Roschdy Zem Con: Roschdy Zem, Sami Bouajila, Meriem Serbah, Maïwenn, Rachid Bouchareb, Abel Jafri, Carl Malapa, Nina Zem, Anaïde Rozam Anno: 2022 Durata: 85 min. Paese: Francia Distribuzione: Movies Inspired

About Felix

Guarda anche

eric-recensione-serie-tv

Eric – Recensione della serie tv di Netflix

Eric: Recensione della serie tv Netflix con un grande Benedict Cumberbatch Oggi recensiamo, con grande …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.