men-recensione-4k-bluray-copertina
Home / HOME VIDEO / MEN – Recensione del 4K Blu-Ray di Midnight Factory

MEN – Recensione del 4K Blu-Ray di Midnight Factory

MEN: ovvero, Alex Garland e gli uomini che odiano le donne nella nuovissima uscita Limited Edition di Midnight Factory in collaborazione con Vertice 360.

Dopo il tragico suicidio del marito, Harper (Jessie Buckley) affitta una grande casa nella campagna inglese per cercare di superare ed elaborare il trauma, così da ricominciare da zero.  

All’apparenza un paradiso, quel luogo si trasformerà presto in un inferno, poiché i suoi recessi oscuri, la natura che lo circonda e gli abitanti che lo popolano si mostreranno sempre più ambigui e minacciosi. Per la giovane Harper inizia così un incubo popolato da tutte quelle paure che tentava invano di rifuggire.

Inizia come un sofisticatissimo e seducente assalto ai sensi, inebriante e penetrante (la parte nel bosco, con evidenti echi di “Stalker”, è la scena più bella del film).

Set e fotografia sono estremamente immersivi, l’apertura su “Love Song” di Lesley Duncan bellissima. Poi? Una tempesta di allusioni, metafore scoperchiate, citazioni e riferimenti colti, banalità e cadute di stile, tutto mixato, per ribadire una volta di più (o, piuttosto, di troppo) quanto irrimediabilmente tossica sia la mascolinità.

Jessie Buckley e Rory Kinnear sono bravissimi, la regia di Garland misurata, sapiente, a tratti quasi solenne e il finale gore straniante. Ma il problema sta nel complesso, nel senso, negli eccessi retorici che annichiliscono il film.

Un fallimento con bei momenti, un fiasco con ammalianti squarci, un’occasione sprecata con ottime intuizioni. Tantissime le affinità col meraviglioso “Antichrist” di Von Trier; enorme lo sconforto dinnanzi al paragone.

Prodotta da Midnight Factory, su licenza Verice 360, e distribuita da Plaion Pictures Italia, l’edizione limitata Combo (4K+Blu-Ray) di Men è disponibile sul mercato dal mese di Gennaio. Confezionata come sempre in modo impeccabile dall’azienda milanese con Slipcase di cartone e Booklet.

Visivamente spettacolare l’edizione presenta un quadro video in una sfavillante versione in 4K preferibile per risoluzione, dettaglio, definizione ma soprattutto gestione del croma, colori e illuminazione. Non scoraggiatevi perché se non possedete un lettore 4K anche il disco Blu-Ray mostra comunque, al netto delle dovute differenze, un bel vedere.

Sul versante audio troviamo due codifiche in 5.1 DTS HD MA, sia per il doppiaggio italiano che per la lingua originale. Nulla da segnalare entrambe svolgono egregiamente il loro dovere.

Il reparto dei contenuti speciali invece si limita alla sola presenza di un intervista al regista Alex Garland (12:07) e al trailer del film, entrambi presenti sul disco Blu-Ray.

About Raffaele Mussini

Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

furiosa-a-mad-max-saga-recensione-film-copertina

Furiosa: A Mad Max Saga – Il ritorno non esattamente trionfante – Recensione

Furiosa: A Mad Max Saga: “Saprai rendere questo momento epico?”. Miller probabilmente a questo giro …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.