interno-giorno-recensione-del-libro-copertina
Home / CULTURAL / Interno giorno. Come il cinema entrò nelle nostre vite – Recensione del libro di Daniele Natuzzi

Interno giorno. Come il cinema entrò nelle nostre vite – Recensione del libro di Daniele Natuzzi

Interno giorno. Come il cinema entrò nelle nostre vite: in uscita l’ultimo libro edito Edizioni Artdigiland della collana dedicata ai maestri della fotografia del cinema italiano dedicata a Daniele Natuzzi.

Interno giorno. Come il cinema entrò nelle nostre vite è un libro che offre un affascinante sguardo nell’universo cinematografico attraverso gli occhi di Daniele Natuzzi, direttore della fotografia, e figlio di Armando Natuzzi, anch’egli notissimo direttore della fotografia. Daniele ha lavorato con i più grandi registi dell’epoca: Mauro Bolognini, Luigi Comencini, Federico Fellini, Antonio Pietrangeli, Luchino Visconti, Carlo Lizzani, Franco Zeffirelli, Alejandro Jodorowsky, Sergej Bondarčuk, Tinto Brass, Enzo Monteleone.

Un libro caratterizzato da una grandissima quantità di fotografie di altissima qualità che però è un’opera che trascende il mero aspetto tecnico della cinematografia, concentrandosi invece sugli eventi, gli aneddoti e le esperienze personali di Daniele Natuzzi durante la sua fortunata carriera sul set.

Una delle caratteristiche distintive di questo libro è il suo approccio narrativo, che mette in primo piano le storie e le avventure legate alla produzione cinematografica. Questo lo rende una lettura coinvolgente e accessibile anche per coloro che potrebbero non essere esperti nel campo della fotografia cinematografica.

Gli episodi e gli aneddoti condivisi da Daniele Natuzzi, spesso legati a situazioni pericolose sul set, gettano luce sulla realtà dietro le quinte del cinema e sulle sfide che i professionisti del settore devono affrontare.

La prefazione di Caterina D’Amico aggiunge un tocco di autenticità e riconoscimento alla narrazione, dando ai lettori una prospettiva ancor più approfondita sulla famiglia Natuzzi e sulla loro eredità nel mondo del cinema.

Un elemento toccante che emerge dalla storia di Daniele Natuzzi è il suo inizio nella professione cinematografica, che è stato motivato da una tragedia personale: la perdita dei suoi due fratelli in un incidente stradale. Questo evento traumatico ha influenzato profondamente il suo percorso di vita e la sua scelta di intraprendere una carriera nel cinema.

La sua determinazione a uscire da quella casa nella quale aleggiava il dolore della tragedia è uno degli aspetti più toccanti della sua storia, che aggiunge un elemento di profondità emotiva al libro.

Nel complesso, questo libro offre una panoramica affascinante della vita di Daniele Natuzzi e delle sue esperienze nel mondo del cinema, rendendolo una lettura consigliata per gli amanti del cinema e per chiunque sia interessato alle storie dietro le quinte di questa affascinante industria.

Interno giorno. Come il cinema entrò nelle nostre vite è in libreria edito da Edizioni Artdigiland.

About Felix

Guarda anche

challengers-recensione-film-copertina

Challengers – Amori e Match Point – Recensione

Challengers è il nuovo film diretto da Luca Guadagnino e scritto da Justin Kuritzkes, una …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.