Home / RECENSIONI / Drammatico / How to have sex – Alcol, Feste e consenso nel film in concorso a Alice nella città 2023 – Recensione

How to have sex – Alcol, Feste e consenso nel film in concorso a Alice nella città 2023 – Recensione

How to have sex: Apre la sezione parallela della Festa del cinema di Roma 2023. Il film di esordio di Molly Manning Walker ha vinto la sezione Un certain regard all’ultimo Festival di Cannes.

Tre giovani donne britanniche decidono di trascorrere le loro vacanze a Malia, nell’isola di Creta, e vivono questa esperienza come un rituale di passaggio. Sono concentrato principalmente su momenti di svago, balli sfrenati e incontri romantici, trovandosi ad esplorare le intricate dimensioni della sessualità, del consenso e della scoperta di sé stesse.

Rappresentato attraverso suggestivi giochi di luce e una colonna sonora impeccabile, il film d’esordio diretto da Manning Walker offre uno sguardo profondo e riconoscibile sulla transizione verso l’età adulta e sulle complesse dinamiche delle prime esperienze sessuali, delineando come dovrebbero (o non dovrebbero ) svolgersi.

Cosa funziona in How to have sex

Il film della Walker è molto semplice e diretto come le sue protagoniste. Non le giudica, le segue nelle loro avventure e nelle loro reazioni. E’ sostenuto da una performance affiatata delle tre attrici, che vivono una sorta di Spring Break meno estremo delle ragazze di Harmony Korine.

E’ facile capire quello che succede a Tara (Mia McKenna-Bruce), perchè ogni ragazza e ogni donna si è trovata almeno una volta nella sua stessa situazione: aver capito che quello che voleva così fortemente era forse una delusione, o doveva essere affrontato in maniera diversa.

Come afferma anche la regista, il film è diviso in due parti, connotate diversamente dalla fotografia della scena: la prima parte è gioiosa e colorata, la seconda parte si incupisce, così come l’animo di Tara.

Perché non guardare How to have sex

Le ragazze protagoniste, bella performance di Mia McKenna-Bruce, sono moderne e libere, non sono stereotipate e nonostante si diano a diversi eccessi, non perdono mai la loro centratura. Ogni esperienza, anche se traumatica, serve a conoscere un pezzo in più di se stesse.

Il film è in concorso nella sezione autonoma della Festa del cinema di Roma 2023, Alice nella città. Sarà prossimamente al cinema con Teodora Film.

Regia: Molly Manning Walker  Con: Mia McKenna-Bruce, Lara Peake, Samuel Bottomley, Shaun Thomas, Enva Lewis, Laura Ambler Anno: 2023 Durata: 98 min. Paese: Gran Bretagna Distribuzione: Mubi, Teodora Film

About A V

Guarda anche

le-avventure-del-piccolo-nicolas-recensione-film-copertina

Le avventure del piccolo Nicolas: come è nato il bambino di Sempé e Goscinny – Recensione

Le avventure del piccolo Nicolas è il primo film d’animazione dedicato all’iconico personaggio creato negli …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.