Home / RECENSIONI / Commedia / Foglie al Vento – Recensione del nuovo film di Aki Kaurismäki

Foglie al Vento – Recensione del nuovo film di Aki Kaurismäki

Foglie al Vento: Aki Kaurismäki, attraverso il suo ultimo film, sfida con eleganza gli stereotipi cinematografici. La sua storia, in questo modo, dimostra che si può essere allo stesso tempo asciutti e romantici. Il rischio, però, è quello di risultare eccessivamente freddi. Presentato al Festival di Cannes 2023, arriverà nelle sale italiane il 21 dicembre, promettendo di portare il pubblico in un viaggio unico.

La storia segue le vicende di Holappa (Jussi Vatanen), un individuo ormai privo di entusiasmo, il cui unico rifugio è il cinema retro. La sua routine monotona, tra un lavoro odioso e l’amicizia con Huotari (Janne Hyytiäinen), si interrompe quando incontra Ansa (Alma Pöysti), una donna altrettanto disillusa. In questo modo, si assiste al classico incontro di due anime spezzate, ma lontano dai cliché romantici.

Cosa funziona in Foglie al Vento

Nel cuore della fredda Finlandia, i due sfuggono agli stereotipi che permeano le storie d’amore, tessendo una relazione che emerge dai momenti goffi e dalle cene dalla tenerezza disarmante. Il cinema diventa il luogo in cui si svela la magia del passato, citando registi illustri come Bresson e Godard, e persino con un omaggio a Chaplin attraverso il cane della protagonista.

Nella notte di Helsinki, due solitudini si intrecciano, ma un numero di telefono smarrito e le avversità sociali complicano il loro destino. Aki Kaurismäki, con Foglie al Vento, chiude una quadrilogia sul lavoro iniziata negli anni ’80 con “Ombre in paradiso.

I due protagonisti incarnano perfettamente il tono malinconico e complesso che il regista ha impresso ai suoi personaggi nel corso degli anni, con la loro voglia di essere compresi attraverso silenzi più eloquenti delle parole.

L’amore che nasce tra Holappa e Ansa, lontano dagli inganni, diventa un rifugio dal grigiore di una società chiusa su se stessa. La narrazione, in questo modo, mostra un viaggio emotivo, dove le tematiche romantiche si intrecciano con le sfide sociali.

Il tutto sullo sfondo di un’Europa che, dopo decenni, si ritrova a confrontarsi con la guerra e la recessione economica.

La radio, fonte di notizie sulla situazione in Ucraina, diventa uno specchio della dura realtà che permea il film contestualizzandola e confrontandola con quella che è la nostra modernità.

Perché non guardare Foglie al Vento

Se da una parte regna comunque il romanticismo realistico portato in scena tra i due protagonisti, dall’altra questo potrebbe risultare decisamente fin troppo asciutto. L’assenza di fronzoli o di veri e propri momenti in cui i sentimenti vengono palesati fanno sentire tutto il freddo del nord Europa. La fotografia, così come il contesto creato dalla narrazione, fanno emergere una temperatura a cui difficilmente si è abituati. Questo rischia di incorrere nel tedio per il pubblico e difficilmente si potrebbe riuscire ad andare oltre.

In conclusione, “Foglie al Vento” non è solo una storia d’amore cinematografica, ma un’opera che esplora le profondità dell’animo umano in un contesto sociale e storico complesso. Kaurismäki, maestro nell’arte del cinema, offre al pubblico un’esperienza avvincente e riflessiva, celebrando la magia del grande schermo e la complessità delle relazioni umane.

Il film è in sala dal 21 dicembre, distribuito da Lucky Red.

Regia: Aki Kaurismäki Con: Alma Pöysti , Jussi Vatanen , Janne Hyytiäinen , Nuppu Koivu, Martti Suosalo , Alina Tomnikov , Sakari Kuosmanen , Sherwan Haji , Maria Heiskanen , Matti Onnismaa , Eero Ritala , Simon Al-Bazoon , Lauri Untamo , Mikko Mykkänen , Olli Varja , Mitja Tuurala , Misha Jaari , Karar Al-Bazoon , Erkki Astala , Jari Tuomola , Antti Määttänen Anno: 2023 Durata: 81 min. Paese: Finlandia Distribuzione: Lucky Red

About Aida Picone

Guarda anche

ripley-recensione-serie-tv

Ripley – Recensione della Serie TV Netflix

Ripley: La recensione della Serie TV Netflix con Andrew Scott, Johnny Flynn e Dakota Fanning …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.