Home / RECENSIONI / Biografico / Dalìland: un vero ritratto di Salvador Dalì grazie a Ben Kingsley – Recensione

Dalìland: un vero ritratto di Salvador Dalì grazie a Ben Kingsley – Recensione

Dalíland: dopo la sua presentazione al Torino Film Festival 2022 arriva finalmente al cinema per tutti questo film biografico dedicato al grande artista spagnolo, prodotto da Magnolia Pictures e con Ben Kingsley protagonista e perfettamente calato nel personaggio

Siamo nel 1974 e milioni di persone nel mondo conoscono e venerano Salvador Dalì (Ben Kingsley), il grande artista… ma quanti invece sanno cos’è Dalíland? Per saperlo con certezza bisogna vivere con lui, o lavorare per lui, e quest’ultima cosa capita al giovane James (Christopher Briney), un aspirante gallerista preso presto in simpatia dal pittore spagnolo.

Oltre ad assicurarsi che finisca in tempo di dipingere per una imminente mostra a New York, James stando a stretto contatto con Dalì scoprirà appunto l’esistenza di Dalíland, un castello dorato di carta dove l’artista e le sue muse si divertono con Bacco, tabacco e Venere. Quanto potrà resistere un bravo ragazzo come lui in un ambiente così?

Cosa funziona in Dalíland

Nel 1999 uscì una storia particolare su Topolino libretto, Paperino in: uno per tutti, in cui il celebre papero della Disney scoprì di avere dei sosia sparsi per il mondo.

Una cosa simile deve essere successa pure a Ben Kingsley, quando si è accorto di essere l’interprete ideale per personaggi storici come Itzhak Stern, il Mahatma Gandhi e ora anche Salvador Dalì: e non solo perché parliamo di uno dei migliori attori della storia del cinema, ma anche perché assomiglia tantissimo ad ognuno di loro.

Le ottime scelte di casting non si sono limitate all’attore premio Oscar 1983, perché riguardo ai personaggi storici all’interno di Dalíland abbiamo anche Barbara Sukowa come interprete ideale di Gala Éluard Dalí) e soprattutto Andreja Pejić, una donna transgender con una voce androgina, che riproduce perfettamente il vero timbro vocale di Amanda Lear, che ha dato vita per anni alle voci sull’ambiguità sessuale dell’attrice francese.

La storia di Dalì rivive non solo attraverso la performance di Kingsley ma anche di Ezra Miller che lo interpreta quando era giovanissimo, in una serie di flashback di cui alcuni “vissuti in prima persona” sia dal narratore che dagli ascoltatori, un racconto usato molte volte in passato, come nei film “La vita è meravigliosa” e “Harry Potter e la camera dei segreti”, solo per citarne due.

Insomma, Dalíland è un nuovo film diretto da Mary Harron da vedere e rivedere, perché questa grande regista canadese, famosa soprattutto per l’iconico American Psycho, ci ha mostrato una serie di ritratti del grande artista spagnolo, mostrandoci tutte le sfaccettature della sua genialità e della sua “pazzia” interiore, ma anche i retroscena delle persone che stando a stretto contatto con lui si sono approfittate del suo talento e delle sue fragilità.

Perché non guardare Dalíland

Non ci sono veri motivi per non guardare questo interessantissimo film biografico, se non per il fatto che 104’ sono forse un po’ pochi per raccontare tutta la vita di questo grandissimo pittore, perciò alcuni aspetti della sua vita non sono stati trattati per mancanza di tempo, come quelli legati alle sue idee politiche.

Dalìland sarà al cinema in Italia dal 25 maggio 2023 grazie alla distribuzione di Plaion Pictures.

Regia: Mary Harron Con: Ben Kingsley, Barbara Sukowa, Christopher Briney, Rupert Graves, Alexander Beyer, Andreja Pejic, Suki Waterhouse, Ezra Miller, Mark McKenna, Zachary Nachbar-Seckel, Avital Lvova, Jack Shalloo, Joella Hinson-King, Paul Humphreys, Irina Leoncio, Alberto Maneiro, Matthew James Ovens, Merce Ribot, Gavin Spokes Anno: 2022 Durata: 104 min. Paese: Gran Bretagna Distribuzione: Plaion Pictures

About Valerio Brandi

Guarda anche

outer-range-recensione-serie-tv

Outer Range – Recensione della prima stagione

Outer Range: in attesa dell’imminente arrivo della seconda del telefilm originale Amazon Prime Video ecco …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.