coupon-film-della-felicita-recensione-film-copertina
Home / CINEMA / Coupon – Il film della felicità: venti minuti, tante emozioni – Recensione

Coupon – Il film della felicità: venti minuti, tante emozioni – Recensione

Coupon – Il film della felicità è il nuovo film di Agostino Ferrente, con protagonista principale il cantante dei Têtes de Bois, Andrea Satta, il quale è accompagnato da grandi attori come Paolo Lombardi e Milena Vukotic oltre alla poetessa Maria Grazia Calandrone e il politico Pierluigi Bersani

Comincia una nuova giornata per Andrea, pronto a tornare al supermercato per comprare delle scatolette di tonno in modo da poter avere altri coupon per poter vincere prima o poi il premio finale, proprio il coupon della felicità.

Girando per strada con la sua bicicletta si accorge non solo che Roma è sempre più deserta, per via delle ferie estive, ma che forse stavolta finirà davvero nei guai con la sua mania di doversi mettere sempre a cantare in pubblico. Tornerà a casa con il tanto fatidico coupon della felicità?

Nuovo lavoro per Agostino Ferrente che con Coupon – Il film della felicità è riuscito a raccontare davvero tante cose in soli venti minuti, e nonostante l’idea inziale fosse quella di realizzare un ancor più corto videoclip musicale con sempre Andrea Satta protagonista.

Quest’ultimo interpreta dunque una versione di sé stesso un po’ ferma al cinema muto degli anni venti (una sorta di Buster Keaton, o George Valentin se preferite) e un po’ ai primi anni del boom economico, perché le uniche cose che sentiamo in Coupon oltre alle canzoni cantate continuamente fuori sinc da Andrea sono gli annunci al telegiornale e le varie pubblicità, quest’ultime come dicevamo simbolo non solo dell’arrivo della tv in Italia (chi era presente in quegli anni ricorda sempre con nostalgia Carosello) ma anche di un nuovo benessere che ha fatto nascere un consumismo che da quel momento non ha fatto altro che peggiorare.

Andrea è uno di quelli che vive ancor di più in quel periodo, soprattutto perché è completamente solo, e anche chi non è psicologo sa che la solitudine porta la persona a comprare anche ciò che non gli serve davvero per cercare in qualche modo di colmare quei vuoi con il superfluo. Proprio per questo motivo si ritrova ad acquistare un cibo di cui è allergico, perché spera che questo famoso coupon gli dia dunque la tanto agognata felicità.

Una storia diretta in maniera molto divertente, girata in vari luoghi della Capitale (con alcune location davvero iconiche come Villa Gordiani e Piazza Sabaudia) ma appunto scritta in maniera eccellente per via della tanta profondità che ha saputo esprimere in così poco tempo, grazie anche al cast scelto per l’occasione.

Non solo il protagonista Andrea Satta, di cui abbiamo già tanto parlato in precedenza: la storia di Coupon è stata raccontata anche da uno dei più importanti volti del cinema italiano, ossia Milena Vukotic, una grande attrice che continua a regalarci tante belle emozioni nonostante la sua già lunghissima e variegata carriera, e quindi anche per questa battagliera signora con il cappello possiamo dire che… continuiamo a stimarla moltissimo!

Poi c’è un volto molto noto al popolo italiano, anche se prima ad oggi non aveva mai recitato in un film… parliamo di un politico, ossia l’Onorevole Pierlugi Bersani, che nel film di Agostino Ferrente si ritrova a fare un po’ l’Eddie Murphy della situazione, perché è arrivato ad interpretare ben sette personaggi diversi grazie all’abile lavoro sui costumi di Fiora Lombardi.

La costumista è anche la figlia di Paolo Lombardi, un nome fin troppo noto ad ogni appassionato di doppiaggio, perché nella sua meravigliosa carriera ha prestato la voce a Richard Griffiths nella saga di Harry Potter (lo zio Vernon Dursley) ma soprattutto ad Alfred Hitchcock in Alfred Hitchcock presenta e L’ora di Hitchcock.

Lombardi non è solo una delle poche voci che si sentono in Coupon (naturalmente ha doppiato più di un annuncio televisivo) ma è anche presente nel corto come attore in carne ed ossa, interpretando un particolare angelo custode.

Concludiamo il discorso sul casting includendo la poetessa Maria Grazia Calandrone che interpreta naturalmente una poetessa dall’animo ribelle, un po’ hippie così da mantenere l’atmosfera vintage della pellicola, ma anche Corrado Gianì, Gino Sebastianelli, Alessandro Bonifazi e il piccolo Elio Ferrente Paoletti.

Coupon – Il film della felicità è stato presentato in occasione del Torino Film Festival 2023 tra i cortometraggi italiani fuori concorso il 29 novembre 2023 (e in replica il 30 novembre) e si spera venga prima o poi distribuito per un pubblico più vasto, al cinema o in televisione, perché è un racconto che va rivisto anche più volte perché questi venti minuti racchiudono talmente tanti particolari e messaggi importanti che una sola visione non basta.

Regia: Agostino Ferrente Con: Andrea Satta, Milena Vukotic, Pierluigi Bersani, Maria Grazia Calandrone, Paolo Lombardi Anno: 2023 Durata: 20 min. Paese: Italia

About Valerio Brandi

Guarda anche

mya-sogno-da-vivere-recensione-film-copertina

Mya – Un sogno da vivere – Il ritorno al cinema di Moccia – Recensione

Mya – Un sogno da vivere è il nuovo film da regista di Federico Moccia, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.