Home / RECENSIONI / Alice, Darling- Recensione- Un film di Mary Nighy

Alice, Darling- Recensione- Un film di Mary Nighy

Alice Darling: L’esordio alla regia di Mary Nighy è un thriller psicologico con Anna Kendrick che arriva al cinema dal 4 maggio.

Alice (Anna Kendrick), è una trentenne intrappolata nella relazione con il suo fidanzato Simon (Charlie Carrick) psicologicamente abusante. Durante una vacanza con le sue amiche d’infanzia Tess (Kaniehtiio Horn) e Sophie (Wunmi Mosaku), a cui Alice ha deciso di partecipare mentendo però al fidanzato, la donna riflette sulla sua relazione tossica, finalmente riesce a parlarne e capisce che deve uscirne.

Cosa funziona in Alice, Darling

Sicuramente in Alice, Darling quello che colpisce di più è la performance di Anna Kendrick (Pitch Perfect): il film di Mary Nighy è tutto basato sul suo mondo interiore, sulle ripercussioni che la dannosa relazione tossica che Alice ha con il subdolo Simon, sulla sua psiche e sul suo modo di relazionarsi con il mondo al di fuori di lei.

Il modo di spiegare quello che comporta un tale tipo di abuso, che rimane pressoché invisibile agli occhi degli altri, è completamente lasciato all’interpretazione della Kendrick, senza nemmeno aver bisogno di troppi dialoghi: i meccanismi psicologici che vengono ad attivarsi nella mente di una persona abusata si dispiegano a poco a poco davanti agli occhi dello spettatore come se egli stesso fosse all’interno della sua mente.

Perché non guardare Alice, Darling

Purtroppo quanto detto sopra non basta per rendere questo film completo. Probabilmente la trama sembra frettolosa ed affrettata: le relazioni tra i personaggi non sono state esplorate a fondo; alcune decisioni che questi personaggi prendono sembrano non avere senso.

In più la sottotrama è quasi totalmente inutile senza che lo spettatore faccia uno sforzo mentale per collegare la sparizione di una sedicenne alla storia di Alice: all’interno della storia principale non aggiunge praticamente nulla.

Se pensiamo poi che Alice, Darling è un thriller, anche l’elemento della suspense non è stato per niente sviluppato: forse è questa mancanza che fa si che il film risulti lento e abbastanza noioso per quasi tutta la sua durata.

Il film è al cinema dal 4 Maggio con Notorious Pictures.

Regia: Mary Nighy Con: Anna Kendrick, Kaniehtiio Horn, Charlie Carrick, Wunmi Mosaku, Mark Winnick, Daniel Stolfi, Carolyn Fe, Ethan Mitchell, Gordon Harper, Susan Applewhaite, Mairi Babb, Sara Bradeen, Toni Ellwand, Deborah Grover, James M Jenkinson, Lindsay Leese, Farah Merani, Viviana Zarrillo Anno: 2022 Durata: 89 min. Paese: Canada, USA Distribuzione: Notorious Pictures

About Silvia Aceti

Guarda anche

Fubar – La Recensione della serie TV Netflix con Arnold Schwarzenegger e Monica Barbaro

Fubar – La Recensione della serie TV Netflix con Arnold Schwarzenegger e Monica Barbaro Ebbene, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.