Home / RECENSIONI / Fantascienza / 2028: La Ragazza Trovata nella Spazzatura – Recensione del Film di Michal Krzywicki

2028: La Ragazza Trovata nella Spazzatura – Recensione del Film di Michal Krzywicki

2028: La Ragazza Trovata nella Spazzatura: vincitore di numerosi premi, tra cui il primo premio al fantafestival 2022, in sala lo sci-fi polacco che propone un desolante ritratto delle possibili conseguenze della spirale autoritaria con cui si confronta l’Europa contemporanea.

2028. I venti nazionalisti che a lungo hanno spirato in Europa si sono risolti in Polonia in una regime tanto autoritario da punire i reati più gravi dei suoi cittadini con l’automazione. Una pratica brutale con la quale i colpevoli vengono privati della coscienza attraverso una droga chiamata Vaxina e resi automi a servizio della società come se fossero robot o meglio schiavi.

Molti gruppi di attivisti tentano di protestare contro queste forme estreme di autoritarismo, fra questi Szymon Hertz (Michal Krzywicki)che dopo aver visto il suo gruppo e la sua fidanzata finire in prigione al culmine della disperazione decide di suicidarsi pubblicamente in segno di protesta la notte di capodanno.

Poco prima del suo gesto estremo Szymon trova nella spazzatura una donna sottoposta a automazione a cui è stato tolto il collare con il quale viene somministrata la Vaxina. Tenta quindi di salvarla portandola in Svezia, uno dei pochi paesi rimasti ad offrire asilo e assistenza alle persone che hanno subito l’automazione. Un incontro che cambierà completamente la prospettiva di Szymon Hertz.

Cosa Funziona in 2028: La Ragazza Trovata nella Spazzatura

Dotato di grandi aspirazioni, nonostante il budget limitato, la pellicola polacca inevitabilmente omaggia le più grandi opere fantascientifiche del nostro tempo da Blade Runner a Matrix passando per Il Quinto Elemento portando allo spettatore il ritratto distopico di ciò che non può essere più identificato come futuro ma bensì un tetro presente.

Una pratica orribile quella della automazione descritta nel film che però non può portare alla mente la brutalità della nostra contemporaneità nella quale i capricci politici di un governo impegnato a dimostrare i suoi intenti autoritari al proprio elettorato possono portare alla morte di decine disperati di ogni provenienza.

Belle soprattutto le prove attoriali dei protagonisti Michał Krzywicki Dagmara Brodziak, che firmano anche sceneggiatura e regia nel caso di Michał, che conferiscono emotività ad un soggetto ambizioso e interessante che con qualche mezzo economico in più avrebbe potuto volare veramente alto ma che conferma sicuramente l’importanza di una buona idea al cinema.

Perché non guardare 2028: La Ragazza Trovata nella Spazzatura

Decisamente apprezzabile negli intenti la pellicola è un ottimo esercizio di stile che però forse sarà maggiormente apprezzato dagli addetti ai lavori piuttosto che dallo spettatore medio oramai avvezzo alle parabole pirotecniche grantite dalle grandi major in fatto di fantascienza.

2028: La Ragazza Trovata nella Spazzatura è in uscita nelle sale italiane il 23 marzo 2023 grazie a PFA Films.

Regia: Michal Krzywicki Con: Michal Krzywicki, Dagmara Brodziak, Marek Kalita, Philippe Tlokinski (II), Weronika Humaj, Konrad Kapica, Justyna Suwala, Kordian Rekowski, Grzegorz Palkowski, Edyta Januszewska Anno: 2021 Durata: 98 min. Paese: Polonia Distribuzione: PFA Films

About Felix

Guarda anche

non-volere-volare-recensione-film-copertina

Non volere volare – Consigli per essere liberi – Recensione

Non volere volare parte da Londra e arriva in Islanda, un percorso tortuoso per i …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.