Home / RECENSIONI / Giallo / Watcher – Un esordio sulle orme di Hitchcock per Chloe Okuno – Recensione

Watcher – Un esordio sulle orme di Hitchcock per Chloe Okuno – Recensione

Watcher è stato presentato all’ultimo Sundance Film Festival, ha dovuto cambiare forma e location a causa della pandemia, ma è un buon thriller che ha dei riferimenti molto chiari.

Julia (Maika Monroe) e suo marito si trasferiscono da New York a Bucarest in seguito alla promozione di lui. Julia parla solo inglese e si deve ambientare in una terra sconosciuta in cui ha poco da fare, mentre il marito è avvantaggiato dal saper parlare la lingua e avere un lavoro.

Pochi giorni dopo essersi trasferiti nota un uomo che osserva il loro appartamento, immobile, inquietante. A questo si aggiunge un omicidio che avviene a pochi isolati da casa loro. La preoccupazione si insinua nella mente della donna.

Cosa funziona in Watcher

Così come la vita di Julia, il film diventa più teso e denso di emozioni andando avanti con la storia. Le giornate noiose, uguali e solitarie, si popolano di un personaggio prima invisibile (un serial killer di nome Spider) e poi di persone vere (la vicina di casa Irina, personaggio secondario ma molto ben definito).

Aumenta così anche l’interesse per la storia. Claire Okuno rende evidenti i suoi riferimenti: il suo film d’esordio è un mix calibrato di The rope, La finestra sul cortile e Psyco di Alfred Hitchcock.

Aiuta anche, e molto, la faccia e la postura tenuta dal personaggio di Burn Gorman, ormai abituato a rivestire ruoli opachi e un po’ loschi.

Interessante anche la scelta di ambientare la storia a Bucarest e quindi dare al personaggio di Julia un isolamento ancora maggiore. La regista, in un’intervista rilasciata durante il Sundance, ha detto che ha riambientato la storia in Romania per questioni di lockdown e regolamenti legati alla pandemia, un cambiamento che ha giovato alla storia.

Perché non guardare Watcher

Il film è disseminato dei classici errori che i personaggi commettono nei thriller o nei film horror: non fare la cosa più logica da fare. Il personaggio di Julia, nel suo testardo isolamento, fa parte di questo gruppo. Ma c’è da dire che se avesse fatto altre scelte, ci sarebbe stato un altro film.

Il film è in sala distribuito da Lucky Red dal 7 settembre

Regia: Chloe Okuno Con: Maika Monroe, Karl Glusman, Burn Gorman Anno: 2022 Paese: USA Durata: 95 minuti Distribuzione: Lucky Red

About A V

Guarda anche

only-the-animals-e-finale-a-sorpresa-dvd-blu-ray-copertina

Only the Animals e Finale a Sorpresa sono ora disponibili in DVD & Blu-Ray

Lucky Red e PLAION Pictures sono felici di annunciare che ONLY THE ANIMALS – STORIE DI SPIRITI AMANTI e FINALE A …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.