Home / RECENSIONI / Drammatico / Un Altro Mondo – Comunque vada bisogna lottare – Recensione

Un Altro Mondo – Comunque vada bisogna lottare – Recensione

Un Altro Mondo: esce in sala il 1 aprile e sarà presentato anche all’interno della rassegna Rendez-vous il nuovo film di Stéphane Brizé

In Un Altro Mondo, Philippe Lemesle (Vincent Lindon) e sua moglie si separano, un amore danneggiato dalla pressione del lavoro.

Dirigente di successo in un gruppo industriale, Philippe non sa più come rispondere agli ordini incoerenti dei suoi superiori. Ieri volevano che fosse un leader, oggi vogliono che sia un esecutore. È questo il momento in cui
deve dare un senso alla propria vita.

Cosa funziona in Un Altro Mondo

Dopo “En guerre“, in cui raccontava dei licenziamenti collettivi degli operai francesi, Stéphane Brizé risale un gradino nella piramide delle fabbriche e si occupa dei manager, schiacciati tra le richieste sempre più incoerenti dei loro superiori, che richiedono ottime performance e poco costo e le richieste umane dei lavoratori, stremati da turni di lavoro massacranti e una cronica situazione di mancanza di personale.

Con il racconto della disgregazione della vita di Lemesle, Brizé dimostra come anche chi fa parte di una cosiddetta élite sia in realtà schiacciato dal sistema finanziario dominante, ingranaggio che può essere sostituito al primo problema.

Perché non vedere Un Altro Mondo

Con questo film, con cui si conclude, forse, una trilogia sul lavoro, di cui fanno parte anche “En guerree “La legge del mercato“, Brizé non ci risparmia tutto, soprattutto la speranza che il sistema riconosca la sua illogicità e che venga incontro al lavoratore.

Lo spiega bene il signor Cooper, proprietario della ditta per cui lavora il personaggio interpretato da Vincent Lindon: c’è un solo altro padrone a cui fare riferimento, ed è Wall Street. Un essere senza volto, inanimato, che decide del destino di molti. Un Altro Mondo non dà molte speranze, se non quella di redenzione personale.

Un Altro Mondo è in sala dal 1 aprile distribuito da Movies Inspired.

Regia: Stéphane Brizé Con: Vincent Lindon, Sandrine Kiberlain, Anthony Bajon Anno: 2021 Durata: 97 minuti Paese: Francia Distribuzione: Movies Inspired

About A V

Guarda anche

stranger-things-4-recensione-ultimi-episodi

Stranger Things 4 – Recensione degli ultimi due straordinari episodi della serie Netflix

Stranger Things 4: La recensione degli episodi 8 e 9 della serie Netflix. Ebbene, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.