Home / RECENSIONI / Commedia / Tutti amano Jeanne – Recensione del film di Céline Devaux

Tutti amano Jeanne – Recensione del film di Céline Devaux

Tutti amano Jeanne: Presentato nella sezione della Semaine de la critique del Festival di Cannes del 2022, esce in sala tutti amano Jeanne, una commedia con diversi livelli di lettura.

Jeanne (Blanche Gardin) è veramente determinata a cambiare il mondo, inventa pertanto un apparecchio per pulire gli oceani, ma durante la cerimonia di lancio, Jeanne stessa finisce in acqua per provare a recuperare la propria invenzione.

Dopo questo clamoroso flop in diretta televisiva tutti i suoi finanziatori si ritirano, lasciandola in bancarotta. Per ripagare i debiti si trova costretta a dover vendere la casa di famiglia a Lisbona.

Mentre si interroga su questa difficile decisione viene all’improvviso affiancata da «un piccolo fantasma capellone», che commenta ogni sua mossa. Il piccolo fantasma è solitario, divertente, canta e balla, e non esita a sussurrare oscenità nelle orecchie di Jeanne, diventando praticamente la voce della sua coscienza che non la abbandona mai.

Cosa funziona in Tutti amano Jeanne

Il film di esordio della Devaux è una perfetta commedia francese, dove la protagonista è una donna in carriere ma è anche con la testa tra le nuvole e all’orizzonte si profilano ben due storie d’amore: una con l’aitante Vitor (Nuno Lopes), giovane amore di gioventù della della protagonista e Jean, un eccentrico compagno di liceo interpretato da Laurent Lafitte. A tutto ciò si aggiunge il fatto che il film è prevalentemente girato a Lisbona, di cui si ammirano alcune vedute e si riflette sulla gentrificazione da turismo che ha colpito questa capitale europea.

Perché non guardare Tutti amano Jeanne

Il film si perde un po’ perchè mette tanta carne al fuoco: le animazioni che fungono da “grillo parlante” per Jeanne sono già una buona idea, ma la pellicola di Céline Devaux tocca anche altri argomenti: la salute mentale, la gentrificazione, l’elaborazione del lutto, ma non sembra esserci mai abbastanza tempo per approfondire. Nel complesso il film è piacevole e divertente.

Il film è in sala dal 22 settembre distribuito da Notorious Pictures.

Regia: Céline Devaux Con: Blanche Gardin, Laurent Lafitte Anno: 2022 Durata: 95 min. Paese: Francia/Portogallo Distribuzione: Notorious Pictures

About A V

Guarda anche

dont-worry-darling-recensione-film-copertina

Don’t Worry Darling – L’orrore della perfezione – Recensione

Don’t Worry Darling: Dopo una gestazione travagliata che ha visto l’allontanamento dal set di Shia …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.