Home / RECENSIONI / Drammatico / Stringimi Forte – Vicky Krieps porta al cinema i drammi della maternità – Recensione

Stringimi Forte – Vicky Krieps porta al cinema i drammi della maternità – Recensione

Stringimi forte: presentato fuori concorso al Festival di Cannes 2021, l’ultima pellicola del pluripremiato regista e attore francesce Mathieu Amalric racconta il dramma personale di una madre.

Clarisse (Vicky Krieps) è una madre di famiglia con due bellissimi figli che cresce insieme al marito in una grande casa di campagna nella Francia del sud. Clarisse non è solo questo, è anche una delle tante madri che una mattina qualunque decidono di lasciare la famiglia perchè sopraffatte da qualcosa.

Il marito Marc (Arieh Worthalter) di colpo si deve sobbarcare di tutte le responsabilità familiari e di dare un senso ad una assenza improvvisa terribilmente dolorosa per lui e per i loro ragazzi.

Una storia simile a tante altre già viste nelle sale e nella quotidianità ma nella quale in realtà nulla è come sembra e ben presto lo spettatore si troverà a doversi districare fra finzione e realtà, dipanando la matassa di un dolore troppo grande per essere accettato.

Cosa funziona in Stringimi Forte

Adattamento della piece teatrale omonima di Claudine Galea, l’ultima fatica del regista francese sceglie la poetica del quotidiano come mezzo narrativo di uno strazio interiore che non cade mai nel melodrammatico. Attraverso un uso non convenzionale del montaggio e di twist narrativi che non offrono nulla di risolutivo Mathieu Amalric rappresenta le dolorose fasi del patteggiamento con una realtà troppo difficile da accettare.

Perché non guardare Stringimi Forte

Pellicola poetica ed emotiva che costruisce la sua narrazione in maniera non linare fra continui flashback e disvelamenti. Una scelta stilistica sicuramente sofisticata ma che potrebbe non essere particolarmente apprezzata dagli spettatori meno propensi ad uno stile narrativo implicito e indiretto e che cercano elementi risolutivi dal finale.

Stringimi Forte è in uscita nelle sale cinematografiche italiane il 3 Febbraio 2022 grazie a Movies Inspired. 

Regia: Mathieu Amalric Con: Vicky Krieps, Samuel Mathieu, Erwan Ribard, Aurelia Petit, Aurèle Grzesik, Juliette Benveniste, Sacha Ardilly, Anne-Sophie Bowen-Chatet, Arieh Worthalter, Cuca Bañeres Flos Anno: 2021 Durata: 97 min. Paese: Francia Distribuzione: Movies Inspired

About Elix

Guarda anche

studio-666-recensione-film

Studio 666 – Dave Grohl e co. giocano a fare il cinema – Recensione

Studio 666: La Nexo Digital, in collaborazione con Radio Deejay, MYmovies.it, Sony Music Italia e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.