Home / RECENSIONI / Horror / Smile – Quando la Morte ti sorride – Recensione

Smile – Quando la Morte ti sorride – Recensione

Smile: Ora in sala il debutto cinematografico di Parker Finn, basato sul suo stesso cortometraggio del 2020 “Laura Hasn’t Slept”, con protagonista Sosie Bacon figlia del celebre Kevin.

La dottoressa Rose Cotter (Sosie Bacon) inizia ad avere strane allucinazioni dopo aver assistito ad un violento e traumatico suicidio che ha coinvolto una sua paziente. I terrificanti avvenimenti diventano sempre più frequenti ed il panico inizia a prendere il sopravvento sulla sua vita.

Cosa funziona in Smile

L’esordio alla regia di Parker Finn parte da uno spunto interessante e inquietante, il sorriso della morte, per proporre un canonico horror dalla sovrabbondante affluenza sullo schermo di jumpscare e intriganti momenti di suspense (la telefonata del servizio di sicurezza e gli ultimi 20 minuti del film).

Un horror sufficiente per le nuove generazioni che difficilmente farà presa sulla vecchia guardia. Convincente la prova di Sosie Bacon che i più giovani ricorderanno all’interno della serie Netfix Tredici (13 Reasons Why).

Perché non guardare Smile

Il nuovo horror di Paramount Pictures è sfacciatamente nato con l’intento di realizzare una nuova saga o una serie TV per la neonata piattaforma Paramount+, molto dipenderà dal successo al botteghino, ma non sfrutta completamente l’occasione e il tempo messo a disposizione.  

In 2 ore di durata lo spettatore viene travolto da un sovradosaggio di jumpscare, utilizzati maldestramente e spesso poco funzionali alla riuscita della tensione del film, proposti in sequenza come una sorta di bignami del genere.

Le forzature e i cliché sono continui e manca anche una qualsiasi ricerca sulla demonologia del male. In due ore l’unico momento di lucidità è quando Rose inizia una ricostruzione degli eventi con l’aiuto del suo ex ragazzo, tutto il resto è autogestione.

Peccato perché l’incipit è avvincente ma la struttura è troppo banale. 

Regia: Parker Finn Con: Sosie Bacon, Jessie Usher, Kyle Gallner, Rob Morgan, Kal Penn, Caitlin Stasey, Judy Reyes, Gillian Zinser, Robin Weigert, Marti Matulis Anno: 2022 Durata: 115 min. Paese: USA Distribuzione: Eagle Pictures

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

vicini-di-casa-recensione-film-copertina

Vicini di casa – Una Commedia Afrodisiaca – Recensione del Film

Vicini di Casa: prodotto da Lotus Production, una società di Leone Film Group e Baires …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.