la-furia-di-un-uomo-recensione-bluray-film-copertina
Home / HOME VIDEO / La Furia di un Uomo – Recensione del Bluray del Film

La Furia di un Uomo – Recensione del Bluray del Film

La Furia di un Uomo – Wrath of Man: Disponibile dal 5 Gennaio in DVD e Bluray con Eagle Pictures il nuovo film di Guy Ritchie.

Patrick “H” Hill (Jason Statham) lavora per la Fortico, una società logistica che gestisce il trasporto di valori, spostando centinaia di milioni di dollari per le strade di Los Angeles. L’uomo dimostra fin da subito delle capacità inaspettate, sbaragliando una banda di rapinatori da solo. Ma Patrick, glaciale e misterioso, ha in realtà un secondo e ben celato fine: uno scopo di vendetta. 

Alla fin fine è uno “Statham movie” (il film di fatto è lui) che è anche un revenge movie (francamente scontato) e fondamentalmente un heist movie (indubbiamente già visto).

Insomma, Guy Ritchie al grado zero di inventiva, dopo l’ottimo e ben più personale “The Gentlemen”, ma neanche un brutto film: le carte in regola per un buon intrattenimento ci sono tutte, anche se alcuni passaggi sono molto prevedibili.

A stonare è soprattutto la scelta del villain, perché davvero Scott Eastwood non ha un minimo di malignità o di perfido carisma per esserlo. Peccato, poi, anche per lo stesso Statham, perché il film è l’ennesima occasione mancata per regalare all’attore un ruolo che sia minimamente più complesso o sfaccettato della sua uniforme media.

In un contesto simile, anche l’approccio pop veicolato dalla suddivisione in capitoli risulta abbastanza inutile. Lontanamente ispirato al film francese “Le convoyeur” del 2004 (da noi “Cash Truck”) , di Nicolas Boukhrief.

La Furia di un Uomo – Wrath of Man – Il Bluray a cura di Davide Belardo

Prodotto e distribuito da Eagle Pictures, su licenza e materiali di Leone Film Group e Rai Cinema, il Bluray de La Furia di un Uomo – Wrath of Man, mostra un comparto tecnico di qualità e zero contributi di approfondimento.

Girato in digitale il quadro video di questa trasposizione domestica regala immagini finemente definite, ma caratterizzate da un dettaglio morbido ben calibrato e discretamente incisivo. In linea con il master con cartelli italiani presente su Prime Video ovviamente con una pulizia, definizione e risoluzione che il formato streaming al momento può solo sognare.

Sul versante audio troviamo due tracce in 5.1 DTS HD MA, sia per il doppiaggio italiano che per la lingua originale inglese. Entrambe le tracce risultano potenti, cristalline e ottimamente bilanciate nei canali e nell’utilizzo del sub.

Completamente assenti gli extra.

About Raffaele Mussini

Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

top-gun-maverick-recensione-film-copertina

Top Gun: Maverick – Largo a Tom Cruise – Recensione

Top Gun: Maverick: Diretto da Joseph Kosinski arriva finalmente al cinema, dopo una lunga attesa, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.