Home / RECENSIONI / Commedia / Il ritratto del Duca – Jim Broadbent e Helen Mirren al loro meglio – Recensione

Il ritratto del Duca – Jim Broadbent e Helen Mirren al loro meglio – Recensione

Il ritratto del Duca: il regista di Notthing Hill porta sul grande schermo la esilarante storia vera dell’uomo che beffò una nazione intera rubando un capolavoro della National Gallery di Londra, presentato fuori concorso alla 77ª Mostra Internazionale del Cinema di Venezia.

Anni sessanta, Kempton Bunton (Jim Broadbent) è un tassista sessantenne che vive nella provincia inglese con la moglie (Helen Mirren) e l’ultimo figlio che non riesce a tenersi un lavoro neanche a pagarlo. Kempton sbarca il lunario passando da un impego all’altro, in costante protesta con il governo reo a suo dire di ingiustizia sociale in particolare nei confronti dei pensionati che in molti casi sono al limite della sussistenza. Una delle sue battaglie più strenue è conto il canone della BBC che a suo avviso non dovrebbe essere pagato dagli anziani e dai poveri e per le sue lotte a volte finisce anche in prigione.

Dopo aver promesso per l’ennesima volta a sua moglie di cambiare vita e di lavorare diligentemente abbandonando le sue proteste inaspettatamente il figlio minore ruba Il ritratto del Duca di Wellington di Francisco Goya comprato dalla National Gallery per una cifra spropositata di denaro pubblico. Kempton e suo figlio decideranno di chiedere un riscatto al governo inglese da reinvestire nelle sue battaglie sociali a favore sei più deboli.

Cosa funziona ne Il Ritratto del Duca

Il navigato regista sudafricano Roger Michell, naturalizzato inglese, confeziona una deliziosa commedia su una incredibile storia vera anche grazie anche ad una coppia portentosa di artisti britannici. Oltre ad Helen Mirren nelle insolite vesti della donna dimessa e inaridita dalla vita, un Jim Broadbent in stato di grazia inanella forse la sua performance attoriale più bella con una pellicola che sinceramente avrebbe meritato più attenzione nelle nominations per i prossimi Oscar.

Perchè non guardare Il Ritratto del Duca

Adatto a tutti non ci sono controindicazioni per la visione di una commedia divertente e ben confezionata come questa.

Il Ritratto del Duca è in uscita al cinema grazie a BIM Distribuzione il 3 marzo 2022.

Regia: Roger Michell Con: Jim Broadbent, Helen Mirren, Fionn Whitehead, Matthew Goode, Aimee Kelly, Craig Conway, Simon Hubbard, Jack Bandeira, Heather Craney, Ray Burnet Anno: 2020 Durata: 96 min. Paese: Gran Bretagna Distribuzione: Bim Distribuzione 

About Elix

Guarda anche

studio-666-recensione-film

Studio 666 – Dave Grohl e co. giocano a fare il cinema – Recensione

Studio 666: La Nexo Digital, in collaborazione con Radio Deejay, MYmovies.it, Sony Music Italia e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.