Home / RECENSIONI / Documentario / Franco Battiato – La voce del padrone. Un doc che celebra opera e autore – Recensione

Franco Battiato – La voce del padrone. Un doc che celebra opera e autore – Recensione

Franco Battiato-La voce del padrone: esce in sala come evento dal 28 novembre al 4 dicembre. Un’occasione per parlare di un disco cult che compie 40 anni e per celebrare un grande cantautore.

Un viaggio musicale. Un viaggio fisico, ma anche ideale, da Nord a Sud dell’Italia per raccontare Franco Battiato e la sua influenza sulla cultura del nostro paese, attraverso testimoni d’eccezioneche ci restituiscono la storia e la personalità di Battiato. Un racconto che, tra arte e memoria, non
solo renda omaggio alla storia del musicista e del suo storico album ‘La Voce del Padrone’, ma riesca anche a celebrare l’eredità morale ed estetica di questo cantautore unico.

Cosa funziona in Franco Battiato – La voce del padrone

Il documentario di Marco Spagnoli si divide in due parti: la prima parte è dedicata alla celebrazione di uno dei dischi più popolari, nonostante fosse comunque una musica sperimentale, della musica italiana: La voce del padrone di Franco Battiato.

Discografici, musicisti con cui ha creato il disco, amici come Eugenio Finardi e anche l’art director che ha realizzato la copertina dell’opera raccontano quegli anni e il lavoro fatto, con alcuni retroscena. E’ infatti molto divertente immaginare Battiato entrare da un discografico e dire: “Ora ho deciso che voglio avere successo, ditemi come fare e io eseguirò”.

La seconda parte del documentario è dedicata invece al ricordo, attraverso le parole di collaboratori e amici come Morgan, Carmen Consoli, Giada Casagrande con suo marito Willem Dafoe e oltre che ovviamente la testimonianza appassionata di Alice, con cui Battiato collaborò per lungo tempo.

Un insieme di voci che restituiscono un artista complesso, curioso, ma anche un uomo introverso che però amava la compagnia; serio ma non serioso, come viene definito.

Perché non guardare Franco Battiato – La voce del padrone

Il tema è ovviamente l’autore siciliano, con un focus particolare su un disco soltanto. Scelta corretta per evitare di perdersi nella sterminata produzione del cantante.

Si consiglia di restare fino a dopo i titoli di coda per una scena post credits.

Il film è in sala distribuito da Altre storie dal 28 novembre al 4 dicembre.

Regia: Marco Spagnoli Con: Franco Battiato, Alice, Alberto Radius, Morgan, Carmen Consoli, Eugenio Finardi, Giada Casagrande, Willem Dafoe, Corrado Fortuna, Mara Maionchi Anno: 2022 Durata: 90 min. Paese: Italia Distribuzione: Altre storie

About A V

Guarda anche

maigret-recensione-bluray-copertina

Maigret – Recensione del Blu-Ray del film di Patrice Leconte con Gérard Depardieu

Maigret: Disponibile al momento in esclusiva sul sito di CG Entertainment, in tutti gli store …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.