candyman-recensione-bluray-film-copertina
Home / HOME VIDEO / Candyman (2021) – Recensione del Bluray del film

Candyman (2021) – Recensione del Bluray del film

Candyman: Il sequel dell’omonimo horror cult del 1992, scritto e prodotto da Jordan Peele, regista di “Scappa – Get Out” e “Us – Noi”, ora in DVD e Blu-ray con Eagle Pictures. 

Anthony McCoy (Yahya Abdul-Mateen II) è un giovane pittore in crisi che ritrova lo stimolo creativo quando entra in contatto con la truce storia di Helen (Cassie Kramer), dietro alla quale si cela la famigerata leggenda di Candyman, sorta di uomo misterioso pronto ad uccidere chiunque pronunci il suo nome cinque volte davanti allo specchio.

Sequel diretto del film del 1992 “Candyman – Terrore dietro lo specchio” questo nuovo Candyman, preferisce un approccio visivo fashion allo squallore periferico del precedente, il che non sarebbe neanche male se solo tale scelta avesse un senso critico e morale (viene da pensare ai risultati ottenuti dagli ultimi film di Brian De Palma) e soprattutto, se solo facesse paura.

Perché il principale problema del film è questo: non spaventa né inquieta nemmeno un minuto. Inoltre, compie il sacrilegio di asservire l’iconica figura del killer all’ennesimo messaggio politico (sempre lo stesso, veicolato tra l’altro in maniera particolarmente grossolana), di fatto fraintendendola e azzerandone ogni attrattiva.

Lo splatter poi, che poteva essere l’ultima e unica ancora di salvezza, risulta invece tremendamente addomesticato. Cosa salvare?

Candyman – Il Bluray a cura di Davide Belardo

Prodotto e distribuito da Eagle Pictures, su licenza MGM, il Bluray di Candyman mostra un comparto tecnico di assoluto livello ma zero extra.

Visivamente è una trasposizione domestica fedele alle intenzioni del girato originale, le immagini sono solide, ben definite e dettagliate. Solo in alcune scene con bassa luminosità possiamo notare del percettibile rumore video, nulla di preoccupante e soprattutto non imputabile al trasferimento.

L’audio ci viene offerto in due belle tracce in 5.1 DTS HD MA per l’italiano e l’inglese. Chiare, potenti e ben bilanciate in ogni momento della visione.

Extra: il nulla.

About Raffaele Mussini

Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

top-gun-maverick-recensione-film-copertina

Top Gun: Maverick – Largo a Tom Cruise – Recensione

Top Gun: Maverick: Diretto da Joseph Kosinski arriva finalmente al cinema, dopo una lunga attesa, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.