Home / RECENSIONI / Azione / Ambulance – Michael Bay e il suo nuovo esplosivo western mascherato – Recensione

Ambulance – Michael Bay e il suo nuovo esplosivo western mascherato – Recensione

Ambulance: Montaggio cocainico, riprese iperboliche, con un’esigenza quasi fordiana di ripristinare i binari morali e di genere. Al di là di questo, un cinema godibilissimo e saturo di adrenalina.

Il veterano di guerra William Sharp (Yahya Abdul-Mateen II) ha bisogno di un’ingente somma per un’operazione cui deve sottoporsi la moglie. Chiede un prestito al fratellastro Danny (Jake Gyllenhaal), che però lo coinvolge nella rapina di una banca per il furto di 32 milioni. William, seppure restio, accetta, ma durante l’operazione le cose andranno più che storte e i due intraprenderanno una fuga a bordo di un’ambulanza con un’infermiera e un poliziotto ferito a morte.

Cosa funziona in Ambulance

Montaggio cocainico, riprese iperboliche in picchiata, droni a strapiombo. Michael Bay all’ennesima potenza, insomma.

Dietro a tutto questo, però, c’è un’esigenza quasi fordiana di ripristinare i binari morali e di genere (si tratta in fondo di un western, e nemmeno troppo mascherato: il bel finale lo rende cristallino). E in questi grami tempi in cui, al cinema (ma non solo), buoni e cattivi si scambiano senza soluzione di continuità all’insegna del più bieco qualunquismo, è un risultato preziosissimo.

Perché non guardare Ambulance

L’adrenalina scavalca impudicamente qualsiasi verosimiglianza e in certi momenti il film ne risente rischiando il ridicolo quando vorrebbe essere ironico.

Uno spettacolo a tratti strampalato ed esagerato, in linea con la verve di un regista che ha sempre fatto dell’eccesso la propria cifra stilistica. Gli amanti del cinema sobrio devono decisamente rivolgersi altrove.

Dopo l’orrendo “6 Underground”, Michael Bay torna a un cinema degno di questo nome, dal quale trasuda tutta la godereccia e divertita passione per la messa in scena del regista. Un divertimento e un trasporto che si trasmettono nello spettatore con la stessa velocità alla quale sfreccia questa ambulanza, che è un po’ “Speed” (1994) e un po’ una metaforica carovana ante litteram.

Contrariamente a tanto cinema che l’ha preceduto negli ultimi anni, Ambulance non si strugge arrovellandosi nel puntuale interrogativo su chi siano i buoni e chi i cattivi giungendo puntualmente a lasciare sospesa la domanda, ma arriva a darci finalmente una risposta (quella stella da sceriffo sul petto). Non un punto di arrivo, ma sicuramente un punto di partenza. Al di là di tutto ciò, un bel film d’azione da gustare fino in fondo.

Uscito in sala il 23 Marzo 2022 il film è ora disponibile in DVD, Bluray e 4K Steelbook con Universal Pictures via Warner Bros..

Regia: Michael Bay Con: Jake Gyllenhaal, Yahya Abdul-Mateen II, Eiza González, Garret Dillahunt, A. Martinez, Moses Ingram, Keir O’Donnell Azione Anno: 2022 Durata: 136 min. Paese: USA Distribuzione: Universal Pictures

About Raffaele Mussini

Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

sposa-in-rosso-recensione-film-copertina

Sposa In Rosso – Recensione del Film di Gianni Costantino con Eduardo Noriega e Sarah Felberbaum

Sposa In Rosso: una piacevole commedia estiva che riunisce le tante anime del mediterraneo in …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.