undisputed-2-e-3-recensione-dvd-copertina
Home / HOME VIDEO / Undisputed 2 e 3 – Grandi scazzottate in DVD – Recensione

Undisputed 2 e 3 – Grandi scazzottate in DVD – Recensione

La saga di Undisputed è finalmente completa in Home Video grazie alla distribuzione in DVD di Eagle Pictures di “Undisputed 2 – Last Man Standing” e “Undisputed 3 – Redemption” disponibili rispettivamente dal 12 e 19 Maggio. Due recuperi targati 2006 e 2010 che grazie alla produzione di Blue Swan Entertainment, in collaborazione con Minerva Pictures, non sono più un miraggio per il nostro mercato.

Un mese di maggio ricco di recuperi eclatanti quello di Eagle Pictures che, dopo l’arrivo in Bluray e DVD di “Mr. Nobody“, sforna la distribuzione di queste due ottime pellicole d’azione dedicate al genere delle “suore di menare“. Menare veramente male, botte di quelle brutte che tanto piacciono agli appassionati. Ovviamente qui le trame sono solo un pretesto per menare le manO.

Undisputed 2 – Last Man Standing è il seguito (ma sarebbe più indicato definirlo reboot) del non troppo riuscito primo capitolo del 2002 con Wesley Snipes diretto dal leggendario Walter Hill (“I Guerrieri della Notte“).

In questa occasione il Campione Mondiale dei Pesi Massimi, George “Iceman” Chambers (Michael Jai White) viene spedito in un carcere di massima sicurezza in Russia dopo una sentenza che lo ha condannato ingiustamente per traffico di droga.

Undisputed 2 – Last Man Standing è tutto quello che doveva essere il primo capitolo diretto da una leggenda vivente come Hill.

Prigione sporca, cupa e violenta dove il pericolo e dietro l’angolo. Un rifacimento della trama originale che ridefinisce la saga e crea le basi del successo che verrà.

Al posto di uno spento Wesley Snipes troviamo un muscolosissimo Michael Jai White in splendida forma e uno Scott Adkins per la prima volta con un ruolo definito che gli ha definitivamente aperto le porte del cuore degli appassionati. Per gli amanti dei calci sui denti.

Distribuito da Eagle Pictures dal 12 Maggio, per la produzione di Blue Swan Entertainment in collaborazione con Minerva Pictures, il DVD di Undisputed 2 – Last Man Standing. offre un comparto tecnico di discreto livello in linea con i limiti del formato in bassa definizione.

Girato originariamente in negativo 35mm e con buona parte del film in ambienti di scarsa luminosità, mostra una trasposizione domestica con un quadro video ricco di grana organica e rumore, questo probabilmente dovuto alla compressione in SD, che tuttavia non precludono il buon dettaglio e la definizione generale che, soprattutto nella seconda parte del film, appaiono più incisive.

Per quanto riguarda il versante audio troviamo due tracce in 5.1 Dolby Digital 5.1, sia per il doppiaggio italiano che per la lingua originale. Entrambe svolgono diligentemente il proprio compito.

Extra assenti.

In Undisputed 3 – Redemption, il protagonista è Boyka (Scott Adkins), il detenuto russo che alla fine del secondo capitolo subisce un brutto infortunio al ginocchio.

A causa di questo incidente e della pesante sconfitta non è più il lottatore acclamato e temuto di un tempo, ma un lava gabinetti esiliato. L’occasione del riscatto arriva con l’organizzazione di un torneo di combattimento, fra prigionieri da tutto il mondo, con in palio la libertà per il vincitore.

Il terzo capitolo è sicuramente il più spettacolare e violento di tutta la quadrilogia. Con un campionato mondiale di lotta carceraria ricco, è proprio il caso di dirlo, di facce da galera.

Combattere per la redenzione o la morte, non ci sono mezze misure. Scontri fino all’ultimo pugno per la libertà. Il Boyka di Scott Adkins è un protagonista indimenticabile, un vero rullo compressore. Mentre il Raul ‘Dolor’ Quinones di Marko Zaror è un degno rivale psicopatico. Che Dolor! Assolutamente il Migliore dei 4!

Distribuito da Eagle Pictures dal 19 Maggio, per la produzione di Blue Swan Entertainment in collaborazione con Minerva Pictures, il DVD di Undisputed 3 – Redemption mostra un comparto tecnico di buon livello in linea ovviamente con gli standard del supporto utilizzato.

Girato in digitale con camere Red One, il quadro video in questa trasposizione domestica si mostra nettamente più pulito, dettagliato e definito del suo predecessore.

Due buone tracce in 5.1 Dolby Digital, sia per il doppiaggio italiano che per la lingua originale vi daranno modo di apprezzare al meglio i cartoni tirati in faccia tra i protagonisti.

Niente extra anche in questa occasione.

Nonostante l’assenza delle versione in Bluray non possiamo che consigliare agli appassionati del genere il recupero di Undisputed 2 – Last Man Standing e Undisputed 3 – Redemption.

Personalmente non ci speravo più e sono felice della loro uscita anche se solo in DVD.

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

sweet-tooth-recensione-serie-copertina

Sweet Tooth – l’Homo Sapiens Cervus salverà il mondo – Recensione

Disponibile su Netflix dallo scorso 4 giugno, la prima stagione di Sweet Tooth porta per …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.