the-outpost-recensione-bluray-film-copertina
Home / HOME VIDEO / The Outpost – Recensione del Bluray del film con Scott Eastwood e Orlando Bloom

The Outpost – Recensione del Bluray del film con Scott Eastwood e Orlando Bloom

The Outpost: Il regista de “Il Castello”, celebre film del 2001 con Robert Redford, torna dopo 9 anni dietro la machina da presa per dirigere il racconto di un feroce attacco di trecento talebani contro un avamposto statunitense avvenuto il 3 ottobre 2009 durante la guerra in Afghanistan. Disponibile dal 1 Aprile in DVD e Bluray con Eagle Pictures.

Il film racconta la storia vera di 54 soldati americani, impegnati in un avamposto durante la guerra in Afghanistan, creati con l’intento di controllare i movimenti dei Talebani e il territorio. Uno di questi avamposti è il Camp Keating, situato in una posizione allucinante ai piedi delle montagne al confine tra Afghanistan e Pakistan.

Il 3 ottobre 2009 oltre 300 Talebani lanciano un sanguinoso e deciso attacco a sorpresa contro il Camp Keating e i 54 soldati al suo interno che vengono bombardati a colpi di granate e mortai senza sosta. Un assalto brutale, in cui solo i più valorosi e fortunati possono sopravvivere e tornare alle loro famiglie.

Diretto da Rod Lurie e con protagonisti Scott Eastwood e Caleb Landry Jones, nei panni di due reduci che hanno ricevuto da Obama le Medaglie d’onore, oltre alla partecipazione di Orlando Bloom e il cameo di alcuni dei soldati che hanno realmente combattuto nell’avamposto Keating.

Adattamento cinematografico del libro The Outpost: An Untold Story of American Valor, scritto da Jake Tapper, narra la battaglia di Kamdesh dei valorosi soldati americani, cercando di delineare i profili dei soldati, la loro vita sul campo e le loro speranze per un ritorno a casa dopo una missione non solo apparentemente suicida.

Dal sapore patriotico, ma altamente spettacolare,  The Outpost, mostra discretamente bene il senso di smarrimento e le paure di giovani uomini mandati a combattere per l’ennesima volta lontani da casa, in missioni spesso insolite e poco chiare.

Interessante e con un buon ritmo ma narrativamente didascalico, non sarebbe guastata una sforbiciata al minutaggio, vede alla base del progetto l’idea di omaggiare il valore di questi soldati. Per questo alla fine è giusto che la narrazione si è presa i suoi tempi.

Prodotto e distribuito da Eagle Pictures, il Bluray di The Outpost, mostra un comparto tecnico di qualità e un making of di circa 30 minuti.

Visivamente parlando è stato fatto un ottimo lavoro in sede di trasferimento domestico con un quadro video che non perde un colpo, neanche nelle scene più scure, nonostante qualche rumore di troppo dovuto alle scelte fotografiche e di illuminazione del girato.

Il dettaglio e la definizione sono rigogliosi e non lasciano dubbi sull’ottimo lavoro svolto dal laboratorio che ha curato il riversamento.

Il reparto audio ci regala due potenti codifiche in 5.1 DTS HD Master Audio, sia per il doppiaggio italiano che per la lingua originale. Entrambe offrono un suono pulito e ben bilanciato tra i volumi che non dimentica di pompare sul sub nei momenti più concitati dello scontro. Sarà un piacere immergervi nella battaglia, meno per i vostri vicini.

Sul versante dei contenuti speciali troviamo un interessante making of sulla produzione del film con interviste di circa mezz’ora.

  • Dentro Camp Keating: Dietro le quinte e dietro le linee nemiche (29:10) Documentario sulla realizzazione del film con interviste con la partecipazione anche di alcuni reduci del vero scontro armato.

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

space-jam-new-legends-recensione-copertina

Space Jam – New Legends – Il trionfo del Multiverso Animato Warner Bros. – Recensione

Space Jam – New Legends: Dopo 25 anni di attesa, e tanti progetti nel mezzo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.