Home / RECENSIONI / Horror / Spiral – L’eredità di Saw: Darren Lynn Bousman riporta al cinema l’enigmista – Recensione

Spiral – L’eredità di Saw: Darren Lynn Bousman riporta al cinema l’enigmista – Recensione

Spiral – L’eredità di Saw: Il nono capitolo della saga Saw, con l’esodio firmato da James Wan nel 2004, torna al cinema dal 16 giugno per la regia di Darren Lynn Bousman. La formula funziona ancora? Scopriamolo insieme.

Zeke Banks (Chris Rock), è un detective solitario, odiato e bistrattato da tutto il suo dipartimento. Si ritrova improvvisamente a dover coordinare tutta la squadra per indagare su di un terribile serial killer che sta prendendo di mira gli agenti del suo dipartimento uccidendoli dopo averli torturati con gli stessi metodi utilizzati da John Kramer e dai suoi prescelti nel ruolo di Jigsaw.

Questo nuovo discepolo di Kramer però invita il detective Banks a giocare con lui per mettere fine alla catena di omicidi e farsi catturare. Banks si servirà dell’aiuto di suo padre (Samuel Lee Jackson) e del neo assunto detective William Schenk (Max Minghella) per smascherare il nuovo enigmista.

Cosa funziona in Spiral – L’eredità di Saw

Chris Rock, nel suo soggetto, pensa a un cambio di rotta della serie, dal thriller a un poliziesco vero e proprio.

Nella prima parte ci piace anche che emerga la sua irriverente comicità. Le premesse sono buone perché il nuovo capitolo di Saw offre al pubblico personaggi e scenari più profondi di quelli normalmente mostrati nella serie. E tutto sommato è molto divertente vedere tra il cast di Saw attori stellari.

Perché non guardare Spiral – L’eredità di Saw.

Veniamo alle note dolenti, perché ovviamente per i “veri” fan di Saw, anche questo Spiral si posiziona sicuramente tra i peggiori capitoli della saga.

Sarà forse che siamo abituati e che un occhio allenato al thriller e all’horror, attento agli indizi nascosti nella trama, capisce dopo la prima mezz’ora chi è il nuovo Saw, anche se forse un minimo di dubbio ti viene. La sceneggiatura è un po’ scontata e non riesce a mischiare adeguatamente i vari pezzi del puzzle per lasciare lo spettatore sospeso fino all’ultimo.

Ora, come ci dobbiamo comportare davanti a Spiral – L’eredità di Saw? Lo guardiamo perché siamo degli affezionati della saga, perché ci piace del sano splatter, ci divertiamo a vedere le tecnologiche torture di Jigsaw e ci godiamo questi 93 minuti di violenza gratuita, senza troppe pretese e soprattutto coscienti del fatto che lo vedi perché in fondo ti diverte tutto quel sangue.

Spiral – L’eredità di Saw è al cinema dal 16 giugno con 01 Distribution.

Regia: Darren Lynn Bousman. Con: Samuel L. Jackson, Marisol Nichols, Max Minghella, Chris Rock, Zoie Palmer, Dan Petronijevic, Nazneen Contractor, Morgan David Jones, Edie Inksetter, K.C. Collins, Josh Stolberg, Leila Leigh, Frank Licari Anno: 2021 Durata: 93 min. Paese: USA Distribuzione: 01 Distribution

About Silvia Aceti

Guarda anche

the-book-of-vision-recensione-film-copertina

The Book of Vision – Viaggio nell’abisso dell’animo umano e ritorno – Recensione

The Book of Vision: Presentato alla 76. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, il film …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.