sorvegliato-speciale-recensione-4k-bluray-copertina
Home / HOME VIDEO / Sorvegliato Speciale – Recensione del 4K Bluray del film con Stallone

Sorvegliato Speciale – Recensione del 4K Bluray del film con Stallone

Sorvegliato Speciale: Disponibile dal 24 Marzo per la prima volta in Italia in 4K UHD con la collana 4Kult di Eagle Pictures, il film carcerario con protagonisti Sylvester Stallone e Donald Sutherland.

Frank Leone (Sylvester Stallone) un bravo meccanico e giocatore dilettante di football americano con tante ombre alle spalle, è oggi un detenuto modello ormai prossimo alla scarcerazione quando, senza una vera e propria ragione, viene inviato al penitenziario condotto dal burbero e cinico direttore Warden Drumgoole (Donald Sutherland).

Un direttore è che lo detesta e che ha giurato di vendicarsi per un’evasione tentata da Frank in passato. Per questo dal suo arrivo nel nuovo penitenziario, Frank, inizia a subire ogni sorta di sopruso fisico e psicologico alle quali deve cercare di resistere.

Diretto da John Flynn, salito alla ribalta con “Rolling Thunder“, Sorvegliato Speciale (Lock Up) è uno dei tanti film di successo che racconta le difficoltà dei detenuti all’interno dei penitenziari di massima sicurezza degli Stati Uniti, attraverso le buone interpretazioni di un cast in cui spiccano le stelle di Stallone e Sutherland.

Duro e violento, durante la sua uscita nel 1989 è stato censurato e vietato ai minori in molti paesi, ottenendo comunque un discreto successo al botteghino.

Prodotta e distribuita per la collana 4Kult di Eagle Pictures, l’edizione speciale a tiratura limitata di Sorvegliato Speciale, viene presentata in edizione COMBO contenente il doppio formato Blu-ray e 4K e una card da collezione numerata a 1000 Copie (prima tiratura).

Il master video presente all’interno del disco 4K è quello di Studio Canal utilizzato anche per le versioni estere.

All’interno della confezione è presente anche il disco Bluray in Full HD, già distribuito in precedenza da Eagle Pictures con la collana degli “Indimenticabili” (amaray di colore verde).

Per capire la differenza e i miglioramenti della nuova versione in Ultra HD, Vi invitiamo ad inserire prima l’uno e poi l’altro dentro il vostro lettore. Resterete sbalorditi dalla differenza di dettaglio, definizione, della solidità generale dell’immagine, della sua pulizia, della gestione dell’illuminazione e dei colori dell’HDR. La nuova versione in 4K non teme paragoni.

Sul versante audio troviamo una codifica in 2.0 DTS HD Master Audio per il doppiaggio italiano, più che sufficiente per guardare il film con il nostro idioma. Di altro spessore e potenza la traccia in lingua originale proposta in un solido e potente formato in 5.1 DTS HD Master Audio.

Unica nota stonata la totale assenza di contenuti speciali. In realtà anche nelle versioni estere non troviamo molti contributi di approfondimento ma è sempre meglio del nulla dell’edizione nostrana.

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

medium-recensione-paolucci-sperandeo-yamanouchi-poster

Medium – Recensione del film di Massimo Paolucci con Tony Sperandeo, Hal Yamanouchi e Barbara Bacci

La nostra recensione di Medium, opus n. 2, in termini di lungometraggio, del promettente e/o volenteroso Massimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.