Home / RECENSIONI / Commedia / Si Vive Una Volta Sola – Un Verdone nostalgico che torna al passato per ritrovare se stesso – Recensione

Si Vive Una Volta Sola – Un Verdone nostalgico che torna al passato per ritrovare se stesso – Recensione

Si Vive Una Volta Sola: Calo Verdone e Film Mauro per festeggiare il 27settesimo film dell’amatissimo regista romano e i quarant’anni dall’esordio cinematografico, tornano alle amate pellicole corali per narrare l’amicizia di quattro indimenticabili guasconi. Posticipato più volte a causa della pandemia da Covid19, il film è passato in sala come una meteora nel mese di Aprile e dal 13 maggio sarà disponibile in esclusiva su Amazon Prime Video.

Umberto, Lucia, Amedeo e Corrado sono quattro affermati medici legati, oltre che dalla intensa vita professionale, anche da una amicizia che va ben oltre la sala operatoria.

Il profondo senso di amicizia e di familiarità costruito negli anni li porta a farsi feroci scherzi fra di loro, in particolare Amedeo è quello che viene maggiormente bersagliato dalla ironia dissacrante del gruppo.

Il loro legame è così saldo anche perché insieme passano la parte più rilevante della loro vita, mentre alla dimensione privata non rimangono le briciole. Per questa ragione, quasi come un contraltare degli innegabili successi professionali, la vita privata dei quattro è più costellata di miserie che di gioie rafforzando ancora di più il legame decennale fra i quattro.

L’equilibrio viene improvvisamente distrutto dalla scoperta di una grave malattia di Amedeo che li porterà a decidere di affrontare un viaggio insieme.

Cosa funziona in Si Vive Una Volta Sola

Carlo Verdone torna felicemente alle pellicole corali dimostrando come questa sia la sua dimensione di elezione, rappresentando una dinamica irresistibile di feroci guasconi impegnati nella costruzione di elaborati scherzi in una dimensione che non può non ricordare l’indimenticabile capolavoro di MonicelliAmici miei“.

Coadiuvato dalla meravigliosa ambientazione pugliese Verdone sembra ritrovare l’ispirazione dei primordi nel tratteggiare ritratti esilaranti nella loro umanità, rafforzato anche dall’aiuto alla sceneggiatura di Giovanni Veronesi, a suo agio nella gestione dei film corali, e dalla presenza di un cast d’eccezione tra cui Rocco Papaleo, Max Tortora e Anna Foglietta.

Perché non guardare Si Vive Una Volta Sola

Poche controindicazioni per gli amanti della comicità del nostro orgoglio cinematografico che garantisce un paio d’ore di comicità, anche se con il consueto retrogusto agrodolce tipico della comicità verdoniana, in una ambientazione di deflagrante bellezza.

Se dobbiamo veramente identificare un limite della pellicola probabilmente le dinamiche comiche a sfondo sessuale risultano un po’ troppo datate, seppur classiche nella cinematografia di Verdone, e poco adatte al contesto attuale nel quale si ride come meno superficialità dell’oggettificazione femminile abbondantemente presente nel film.

Si Vive Una Volta Sola è disponibile dal 13 maggio in esclusiva su Amazon Prime Video.

Regia: Carlo Verdone Con: Carlo Verdone, Anna Foglietta, Rocco Papaleo, Max Tortora, Mariana Falace, Sergio Muniz, Livia Lupatelli Anno: 2020 Durata 105 min. Paese: Italia Distribuzione: Vision Distribution

About E P

Guarda anche

il-silenzio-grande-recensione-film-copertina

Il Silenzio Grande – Una famiglia complicata in una casa ingombrante – Recensione

Il Silenzio Grande: Alessandro Gassmann torna alla regia con una commedia che ragiona sulla famiglia, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.