Home / RECENSIONI / Fantascienza / Matrix Resurrections – Ritorno alla Matrice e non è solo un déjà vu – Recensione

Matrix Resurrections – Ritorno alla Matrice e non è solo un déjà vu – Recensione

Matrix Resurrections: A ventidue anni dal nostro ingresso nella matrice, e diciotto dalla fine della trilogia originale, Lana Wachowski ci riporta all’origine del nostro viaggio alla scoperta di quello che abbiamo lasciato e di quello che sarà. Disponibile da giovedì 10 marzo in DVD, Blu-ray, 4K Ultra HD e Steelbook 4K Ultra HD per Warner Bros. Home Entertainment.

Ritroviamo Thomas Anderson\Neo (Keanu Reeves) mentalmente prigioniero di un mondo in cui esistono due realtà: la sua vita quotidiana e ciò che si cela all’interno della sua immaginazione.

Per scoprire se la sua realtà è vera o è solo frutto della sua mente, Anderson/Neo, dovrà scegliere di seguire ancora una volta il Bianconiglio…Déjà vu.

Cosa funziona in Matrix Resurrections

Dopo ventidue anni Lana Wachowski, orfana per questa produzione di sua sorella Lilly (al tempo e prima della transizione noti come i fratelli Andy e Larry Wachowski), riporta in vita la sua opera più personale e famosa, accettando l’invito della Warner Bros. di ripristinare il brand anche fortemente commerciale (memorabile in tal senso un monologo all’interno del film), con l’obbiettivo di elaborare il lutto della perdita dei genitori e del suo miglior amico.

Nasce così il ritorno dell’universo di Matrix, letteralmente la resurrezione, non solo simbolica, di un franchisee di successo.

Simbologia, Misticismo, Fantascienza, Filosofia e Azione, tornano prepotentemente in questo nuovo episodio che oltre ad essere un seguito è un vero e proprio restart per l’intera trilogia originale.

Un film che tra alti e bassi (la prima parte è nettamente più intrigante della seconda) riesce anche nel tentativo di ripristinare qualitativamente quanto visto nei precedenti seguiti, non perfettamente riusciti e in parte avari dal punto di vista della scrittura, soprattutto per ciò che riguarda il terzo capitolo (nato con diverse problematiche in sede di produzione e girato).

“Ho fatto sogni che non sono solo sogni”

Thomas Anderson/Neo

Attenzione non stiamo affermando che ci saranno dei nuovi capitoli, parzialmente già smentiti dalla stessa regista, tuttavia il finale e le elevate possibilità aperte da questo nuovo episodio lasciano pensare ad un nuovo inizio.

Magari gli sviluppi futuri saranno attraverso il medium “videogame”, come già successo in passato con il MMORPG “The Matrix Online“, che in questo capitolo è parte integrante della sua narrazione. Una simbiosi con il mondo dei videogiochi da sempre legato alla matrice e al sistema dell’universo creato dalle sorelle Wachowski.

Matrix Resurrections tuttavia non è solo un furbo espediente per rilanciare il brand e farlo conoscere alle nuove generazioni, in questo senso è intelligente anche l’idea di dissacrare umoristicamente l’immagine del vecchio Morpheus di Laurence Fishburne con il nuovo di Yahya Abdul-Mateen II (che ricorda molto i cinecomics odierni), ma anche la summa dell’arte di due individualità da sempre legate alla sensibilizzazione di temi importanti come le tematiche di genere, le affinità mistiche/religiose e l’accettazione di sé stessi e/o del diverso.

Un’opera che conferma di non essere mai stata solo una banale trilogia di film Action Sci-Fi, benché di grande successo e vissuta così piacevolmente da parte del pubblico (e anche in questo caso sono presenti sagaci frecciatine all’interno del film come i riferimenti all’utilizzo del bullet time e al rapporto del pubblico con i seguiti).

Un tributo alla libertà e un trionfo all’amore oltre i generi d’appartenenza che strizza l’occhio alle nuove generazione e al metacinema, senza dimenticare l’intrattenimento e snaturare l’opera originale che con questo nuovo episodio risplende di nuova forza.

Il miglior capitolo della serie dai tempi di Matrix.

Perché non guardare Matrix Resurrections

Nonostante gli elogi e le note positive il film è lungi dall’essere perfetto. Come già detto la seconda parte è meno riuscita della prima, anche se il rinnovato legame Trinity/Neo è importante, ma soprattutto per capire e amare questo film bisogna abbracciare quello che rappresenta.

Se non siete disposti a morire e rinascere metaforicamente con quello che è stato e quello che è diventato Matrix nel corso della sua evoluzione, se non siete pronti ad abbracciare la sua natura multi-sfaccettata o se siete semplicemente quel tipo di pubblico che lo ha amato solo come un bellissimo film di fantascienza, con scene d’azione che hanno rinvigorito il cinema hollywoodiano guardando all’oriente, difficilmente lo amerete come merita di essere amato.

Trinity ha sempre creduto in Neo, le sorelle Wachowski hanno avuto fiducia in noi affidandoci l’universo di Matrix, ma ora spetta a noi credere in Matrix Resurrections.

Scopri l’edizione 4K+Bluray ora disponibile in tutti i negozi:

Il film è uscito al cinema il 1 Gennaio 2022 con Warner Bros. ed è disponibile da giovedì 10 marzo in DVD, Blu-ray, 4K Ultra HD e Steelbook 4K Ultra HD per Warner Bros. Home Entertainment.

Regia: Lana Wachowski Con: Keanu Reeves, Carrie-Anne Moss, Yahya Abdul-Mateen II, Jessica Henwick, Jonathan Groff, Neil Patrick Harris, Priyanka Chopra, Ellen Hollman, Jada Pinkett Smith, Daniel Bernhardt, Christina Ricci, Lambert Wilson, Max Riemelt, Brian J. Smith, Eréndira Ibarra, Andrew Caldwell, Ian Pirie Anno: 2021 Durata: 148 min. Paese: USA Distribuzione: Warner Bros Italia

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

stranger-things-4-recensione-ultimi-episodi

Stranger Things 4 – Recensione degli ultimi due straordinari episodi della serie Netflix

Stranger Things 4: La recensione degli episodi 8 e 9 della serie Netflix. Ebbene, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.