Home / RECENSIONI / Azione / La Guerra di Domani: un rocambolesco e spettacolare mash up – Recensione

La Guerra di Domani: un rocambolesco e spettacolare mash up – Recensione

La Guerra di Domani: Almeno dieci film condensati in uno, eppure funziona. Intrattenimento spettacolare di ottima fattura; alcuni passaggi sono visivamente affascinanti e se non si hanno troppe pretese i 140 minuti volano.

Un gruppo di militari arriva improvvisamente dal 2051 per comunicare al mondo che di lì a trent’anni la razza umana perderà una guerra contro un’invasione aliena. Chiedono così l’aiuto di altri soldati e civili nel presente per combattere questa guerra nel futuro. La storia ruota attorno a Dan Forester, un professore di liceo che partirà per la mortale missione con lo scopo di salvare il mondo e la sua famiglia.

Cosa funziona in La Guerra di Domani

La Guerra di Domani funziona soprattutto sul piano spettacolare. Davvero un’immane tristezza la distribuzione su Prime Video per un film che avrebbe pienamente meritato il grande schermo.

Alcune sequenze, come tutta la parte inerente il primo scontro con gli alieni e il loro successivo assalto alla piattaforma, sono visivamente affascinanti. J.K. Simmons, poi, è una garanzia.

Perché non guardare La Guerra di Domani

A onor del vero, La Guerra di Domani è un mash-up di altri dieci film (come minimo), spaziando temporalmente da “Alien” a “Edge of Tomorrow”, con tantissime influenze da “Independence Day” e un finale che rimanda tanto a “La Cosa” di Carpenter.

Questo per dire che se cercate originalità, non ne troverete nemmeno in uno dei 140 minuti di questo film. Chris Pratt poi funziona decisamente di più in ruoli comici che drammatici e il film, pendendo sulla seconda, non gioca a favore della sua performance.

Un giocattolone costosissimo (200 milioni di budget) e rocambolesco, una fiera del già visto che però intrattiene e diverte, fin quasi da diventare una caccia scova-il-film, tanto la narrazione gioca di accumulo.

Finale di fiero conservatorismo spielberghiano, per un popcorn-movie onesto con più di un rimando alla contemporanea pandemia (il vaccino). Consigliato allo spettatore che ha voglia di abbandonarsi a una visione disimpegnata, lo stesso che ha amato l’Emmerich dei tempi gloriosi e qualsiasi guerra dei mondi che il cinema di fantascienza abbia raccontato dall’inizio dei tempi.

La Guerra di Domani è disponibile dal 2 luglio in esclusiva su Amazon Prime Video.

Regia: Chris McKay Con: Yvonne Strahovski, Betty Gilpin, Chris Pratt, J.K. Simmons, Mary Lynn Rajskub, Sam Richardson, Ryan Kiera Armstrong, Seychelle Gabriel, Theo Von, Gissette Valentin, Keith Powers, Melissa Saint-Amand, Gary Weeks, David Maldonado, Matthew Cornwell, Kiley Casciano, Alzie Williams, Megan Lawless, Patrick Malone, Chris TC Edge, Clyde C Harris, DJames Jones, Chris Holloway, Darin Ferraro, Tommy O’Brien, Jasmine Mathews Anno: 2021 Durata: 140 min. – Paese: USA Distribuzione: Amazon Prime Video

About Raffaele Mussini

Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

il-ragazzo-piu-bello-del-mondo-recensione-film-copertina

Il Ragazzo più Bello del Mondo – Recensione del documentario sulla vita di Björn Andrésen

Il Ragazzo più Bello del Mondo: a 50 anni dalla anteprima mondiale di Morte a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.