Home / RECENSIONI / Drammatico / La Brava Moglie – Femminismo alla francese – Recensione

La Brava Moglie – Femminismo alla francese – Recensione

La Brava Moglie: Diretto dal regista e sceneggiatore Martin Provost, il film racconta del crollo di un mondo tradizionale basato sulla sottomissione femminile che nonostante narri di vicende di più di mezzo secolo fa descrive tematiche ancora di grande attualità.

Paulette (Juliette Binoche) dirige nella Francia degli anni 60 una scuola di economia domestica per istruire le ragazze francesi ad essere perfette mogli e madri. Conduce una vita tranquilla confortata dalle sue incrollabili tradizioni certa del fatto che mantenere la sacralità della famiglia sia l’unico modo per portare avanti una società ordinata e giusta nonostante un marito che non ama e una vita votata alle apparenze.

Il suo mondo viene sconvolto dalla improvvisa morte del marito che scopre averla messa sul lastrico oltre che essere dedito ad una serie di vizi. Una serie di vicende personali e non che non possono non mettere in dubbio le sue incrollabili certezze.

Sconvolta dallo scoprire che il suo mondo era più artificiale di quanto pensasse Paulette non immagina il peso della storia sta per bussare alle porte della sua scuola abbattendo le sue ultime certezza sulla infallibilità della tradizione .

Cosa funziona in La Brava Moglie

Confezionato come una piacevole commedia La brava Moglie affronta con leggerezza il variegato spettro di difficoltà dell’essere una donna negli anni sessanta.

Dalle aspettative di sottomissione, alle molestie sessuali, alla assenza sostanziale di qualsiasi tipo di educazione sentimentale/sessuale. Un mondo culturale intero costruito per educare il genere femminile ad essere esseri funzionale in tutto e per tutto al genere maschile di cui ancora oggi portiamo gli strascichi culturali.

Perché non guardare La Brava Moglie

Piacevole e leggero non si riscontrano controindicazioni alla visione di questo film che è capace di descrivere il dramma di vivere in una cultura che educa alla sottomissione con assoluta delicatezza e divertimento.

Una storia di donne ieri ha ancora molto da dire alle donne di oggi.

La Brava Moglie è al cinema dal 24 giugno con Movies Inspired.

Regia: Martin Provost. Con: Juliette Binoche, Yolande Moreau, Noémie Lvovsky, Edouard Baer, François Berléand, Anamaria Vartolomei Anno: 2020 Durata: 109 min. Paese: Francia Distribuzione: Movies Inspired

About E P

Guarda anche

il-ragazzo-piu-bello-del-mondo-recensione-film-copertina

Il Ragazzo più Bello del Mondo – Recensione del documentario sulla vita di Björn Andrésen

Il Ragazzo più Bello del Mondo: a 50 anni dalla anteprima mondiale di Morte a …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.