Home / RECENSIONI / I See You – Thriller ansiogeno e pieno di colpi di scena che fa dello stravolgimento narrativo la sua carta vincente – Recensione

I See You – Thriller ansiogeno e pieno di colpi di scena che fa dello stravolgimento narrativo la sua carta vincente – Recensione

I See You: Un’Helen Hunt spettrale e sciupata, una prima parte agghiacciante e una seconda che (forse?) rinnega completamente la prima: siamo dalle parti del miglior thriller, quello che mette in dubbio ogni cosa e non concede tregua.

In un tranquillo paese di provincia un bambino viene rapito. Incaricato dell’indagine è il poliziotto Greg (Jon Tenney), che vive col giovane figlio e con la moglie che lo ha recentemente tradito. La donna però comincia ad accorgersi di strane e inquietanti presenze in casa.

Cosa funziona in I See You

Tanti i motivi per vedere questo film: una carica ansiogena straordinaria nella prima parte, Helen Hunt rediviva e più che mai spettrale, la capacità di spiazzare anche tradendo i generi, uno sguardo preciso e sinistro sulla provincia americana apparentemente perfetta, una riflessione sull’atto del guardare e sulla manipolazione del/dei punto/i di vista. Non sarà Fincher, ma è un thriller inaspettato che ben si distingue dalla massa.

Perché non guardare I See You

Fin dalla locandina originale, I See You richiama inequivocabilmente l’horror e promette spaventi e sobbalzi. Se è questo che cercate guardate altrove. Volendo tirare in ballo un difetto prettamente intrinseco del film, invece, accuserei solo un finale leggermente prevedibile o, comunque, un tantino “tirato via”.

Gioco sopraffino di depistaggio, di stravolgimento del punto di vista e conseguente messa in discussione del racconto stesso e delle sue fondamenta. Il film che non ti aspetti insomma, da vedere foss’anche solo per questo, per l’efficacia dei suoi numerosi twist. Senza che l’assicella del cinema venga spostata.

I See You è disponibile dal 9 gennaio su Amazon Prime Video.

Regia: Adam Randall Con: Helen Hunt, Jon Tenney, Judah Lewis, Owen Teague, Libe Barer, Gregory Alan Williams, Alison King, Erika Alexander, Jennifer Grace, Adam Kern Anno: 2019 Durata :98 min. Paese: USA Distribuzione: Prime Video

About Raffaele Mussini

Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

if-gli-amici-immaginari-recensione-film-copertina

IF – Gli amici immaginari – John Krasinski dirige Ryan Reynolds in un film per tutti – Recensione

IF – Gli amici immaginari: Un film per tutta la famiglia diretto da John Krasinski, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.