i-mitchell-contro-le-macchine-recensione-bluray-film-copertina
Home / HOME VIDEO / I Mitchell contro le macchine – Recensione del Bluray del Film

I Mitchell contro le macchine – Recensione del Bluray del Film

I Mitchell contro le macchine: Il nuovo film di Sony Pictures Animation, uscito precedentemente come esclusiva Netflix, è ora disponibile in Bluray grazie alla distribuzione di Eagle Pictures.

Doveva essere l’ultimo viaggio di famiglia prima del college… chi se lo aspettava che sarebbe diventato la guerra dei mondi… robotica?

A Kentwood, in Michigan, vive Katie Mitchell, brillante ed originale studentessa che ama girare cortometraggi, pronta ad andare all’università, non solo per coronare il suo sogno di diventare una vera regista, ma anche per staccarsi da una famiglia che, fin dall’adolescenza, ha smesso di capire e sopportare.

In particolare con il padre Rick, esattamente l’opposto di lei, dato che ama la natura e non vede di buon occhio la tecnologia, ma al tempo stesso soffre tanto per questo allontanamento da parte della figlia.

Preoccupato che il rapporto, una volta cominciato il college, non si saldi più, decide di organizzare un ultimo viaggio proprio per accompagnare Ketie in questo suo nuovo passaggio di vita. Che comincia male, e prosegue peggio, come accennato all’inizio, per via di una ribellione di un sistema di intelligenza artificiale che rischia di far sparire sul serio l’umanità dalla Terra.

Nonostante le divisioni interne, i Mitchell sono davvero gli ultimi esseri umani in grado di salvare la loro specie: ci riusciranno?

Scritto e diretto da Mike Rianda, al primo lungometraggio animato insieme a Jeff Rowe, e soprattutto prodotto da Phil Lord e Christopher Miller (tra le tante produzioni di successo, The Lego Movie 2 e Spider-Man: Un nuovo universo), I Mitchell contro le macchine, è stato per tantissimi uno dei migliori film di tutto il 2021, non solo per la sua gradevolissima animazione, e per le grasse risate causate da una serie di situazioni incredibili e piene di commedia slapstick, ma anche per i tanti buoni sentimenti al suo interno, rendendolo dunque un lungometraggio decisamente formativo, sia per i giovanissimi ma anche per i loro genitori.

Un film che fin dalla sua prima distribuzione in esclusiva su Netflix, e ora finalmente anche in DVD e Bluray, ha potuto contare, per quel che riguarda il nostro Paese, su un ottimo doppiaggio, con Margherita De Risi sulla protagonista, mentre il resto della famiglia Mitchell è composto da Massimo De Ambrosis, Barbara De Bortoli e Manuel Meli.
L’antagonista principale PAL ha la voce di Giò Giò Rapattoni, i due robot difettosi di Davide Perino ed Edoardo Stoppacciaro, mentre l’imprenditore Mark Bowman di Paolo Vivio.

Una squadra super diretta da Leslie La Penna, e con i dialoghi di Cecilia Gonnelli.

I Mitchell contro le macchine – Il Bluray a cura di Davide Belardo

Distribuito da Eagle Pictures in una coloratissima amaray gialla, su licenza e produzione Sony Pictures, il Bluray de I Mitchell contro le macchine mostra un comparto tecnico di assoluta qualità e un’ottima dotazione di contributi di approfondimento.

La prima cosa che salta all’occhio è la possibilità di vedere il film in versione classica o in versione estesa con la giunta di immagini estrapolate direttamente dallo storyboard originale.

Visivamente la trasposizione domestica è perfetta e priva di sbavature. Il dettaglio e la definizione sono fantastiche e sono esaltate dagli splendidi colori del film. Nulla di negativo da segnalare. Chissà come sarebbe stata una eventuale versione in Ultra definizione…

Sul versante audio troviamo due codifiche lossless in 5.1 DTS HD MA, sia per l’ottimo doppiaggio italiano che per la lingua originale inglese. Chiare, potenti e bilanciate sono capaci di restituire al meglio ogni momento della visione.

Corposo anche se di breve durata il reparto dei contenuti speciali.

  • Commento dei registi al film sottotitolato in italiano.
  • Cane poliziotto 1: il capitolo finale (08:24) Mini film.
  • Scene eliminate (25:18) Otto scene eliminate dallo storyboard. 
  • Mitchell conto le macchine o Come un gruppo di strani appassionati ha realizzato un grande film d’animazione (12:49) Speciale sulla realizzazione del film. 
  • Come fare marionette con i calzini (01:48) Veloce tutorial per realizzare burattini. 
  • Come fare Katie e i cupcakes (01:56) Tutorial per preparare dolci con la faccia di Katie.
  • L’armadio delle meraviglie dimenticate di Katie (11:22) Cinque diverse featurette: Katie-visione!, Trailer dei Robot stupidi, Presentazione della storia originale dei Mitchell, La scena dei Furby – Come? Perché?, Il mondo di Pal. 
  • Il colpo di fortuna cinematografico di Katie (01:52:48) Film in versione estesa con introduzione del regista Michael Rianda e parti aggiunte dallo storyboard.

About Valerio Brandi

Guarda anche

the-sadness-recensione-film-copertina

The Sadness: Una fiera splatter dall’oriente – Recensione

The Sadness è, purtroppo, una grande festa splatter che rimane ferma alle proprie premesse: contagio, …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.