Home / RECENSIONI / Commedia / Genitori vs Influencer: la dipendenza dai social network raccontata in chiave comica – Recensione

Genitori vs Influencer: la dipendenza dai social network raccontata in chiave comica – Recensione

Genitori vs Influencer: Michela Andreozzi affronta tematiche attualissime e interessanti rinunciando però ad andare in profondità.  

Paolo (Fabio Volo) è un professore liceale che nella vita ama due cose: la filosofia e sua figlia Simone (Ginevra Francesconi). Sulla seconda, però, si pone molte più domande, soprattutto da quando la ragazza ha smesso di parlargli e vive in simbiosi con lo smartphone.

Grande amante dei libri antichi, quelli di cui la carta profuma di vecchio, Paolo cerca in tutti i modi di allontanare sua figlia dal cellulare. Simone però, stanca delle continue punizioni e dei rimproveri, decide di ribellarsi, postando una delle tante sfuriate del padre sui social e chiedendo aiuto alla seguitissima influencer Ele_O_Nora (Giulia De Lellis).

Che cosa funziona in Genitori vs Influencer

Il film di Michela Andreozzi affronta in chiave comica una tematica molto sentita al giorno d’oggi: la dipendenza dai social network. La pellicola infatti è ricca di sketch che ironizzano sia sull’eccessivo attaccamento dei giovani ai social, sia sull’incapacità dei genitori di capire quel mondo. 

Genitori vs Influencer si avvale di una grafica interessante, una regia moderna e un ottimo cast. Fabio Volo si rivela perfetto nei panni del professore di filosofia e Ginevra Francesconi adatta a indossare quelli di Simone, ma la vera sorpresa forse è proprio Giulia De Lellis a cui va il merito di essersi messa in gioco e di aver saputo ridere delle sue stesse imperfezioni. 

Perché non guardare Genitori vs Influencer

Michela Andreozzi però perde una grande occasione, quella di scavare sotto la superficie e di raccontare qualcosa di nuovo sull’universo dei social network e delle influencer.

Se Elisa Amoruso in Chiara Ferragni – Unposted è riuscita ad affrontare con spirito critico il mondo dei social network e a mostrare il lavoro che si nasconde dietro una foto postata su Instagram, Michela Andreozzi decide di restare in superficie, di raccontare solo ciò che fa già parte dell’immaginario collettivo. 

L’unico momento di originalità della pellicola è forse quello in cui Simone, Paolo e Eleonora decidono di trascorrere del tempo insieme senza condividerlo, spegnendo i loro smartphone. Ed è proprio questo il significato più profondo del film: una vita senza social network è ormai impensabile. Tutto ciò che possiamo fare è imparare a utilizzarli in maniera corretta e spegnerli di tanto in tanto. 

Genitori vs Influencer è disponibile dal 4 Aprile in esclusiva su Sky Cinema e Now.

Regia: Michela Andreozzi. Con Fabio Volo, Ginevra Francesconi, Nino Frassica, Paola Tiziana Cruciani, Paola Minaccioni, Giulia De Lellis, Massimiliano Bruno, Michela Andreozzi, Massimiliano Vado Anno: 2021 Durata: 96 min. Paese: Italia Distribuzione: Vision Distribution

About Cristina Ceccarelli

Avatar

Guarda anche

cosa-bella-di-una-brutta-giornata-recensione-libro-copertina

La Cosa Bella di una Brutta Giornata – Un ombrello emotivo in formato letterario per le tempeste della vita – Recensione

La Cosa Bella di una Brutta Giornata: La psicoterapeuta Anabel Gonzalez, esperta di gestione delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.