Home / RECENSIONI / Fino All’Ultimo Indizio – L’ossessione del Male – Recensione

Fino All’Ultimo Indizio – L’ossessione del Male – Recensione

Fino All’Ultimo Indizio: L’ultimo film del regista di The Blind Side e Saving Mr. Banks, John Lee Hancock, con protagonisti i Premi Oscar Denzel Washington, Rami Malek e Jared Leto, arriva direttamente sulle piattaforme digitali a causa delle restrizioni anti-contagio da Covid-19.

Il Vice Sceriffo della Kern County, Joe “Deke” Deacon (Denzel Washington) torna dopo anni a Los Angeles per quello che sulla carta doveva essere solo un velocissimo ritiro di prove. Suo malgrado, si trova trascinato nella caccia ad uno spietato killer di donne che sta letteralmente terrorizzando i cittadini.

A capo dell’indagine, il Sergente Jim Baxter (Rami Malek) che, dopo l’iniziale riluttanza resta colpito dall’istinto di Deke, tanto da richiedere il suo aiuto non ufficiale. La caccia al killer però riporta a galla vecchie e sconcertanti situazioni vissute in passato da Deke, svelando segreti scomodi che potrebbero mettere a repentaglio molto di più di un caso irrisolto.

Cosa funziona in Fino All’Ultimo Indizio

La prima cosa che salta all’occhio nell’ultima fatica di John Lee Hancock, è l’intrigante ambientazione e ricostruzione dei fatti che porta alla mente quei filmoni che rispondono al nome di Seven e Zodiac, diretti entrambi da David Fincher. Talmente tanto che lo spettatore meno informato potrebbe etichettare il film di Hancock come semplice imitatore dei due. Errore.

Incredibile ma vero, Fino All’Ultimo Indizio, nasce in realtà come un film scritto dallo stesso regista per la direzione di Steven Spielberg nel 1993, rifiutata perchè troppo cupa, per poi passare tra le mani di Clint EastwoodWarren Beatty e Danny DeVito, fino alla realizzazione del progetto 30 anni dopo.

Un thriller ansiogeno ma allo stesso tempo riflessivo che impone sullo schermo un ricco cast di Premi Oscar (Denzel Washington, Rami Malek e Jared Leto) che interpretano tre personaggi legati da un unico filo conduttore: l’ossessione del male.

Se da una parte troviamo il vice Sceriffo di contea di Denzel Washington, ossessionato da risolvere un caso che gli ha distrutto la vita, e il giovane e intraprendente Sergente Jim Baxter (Rami Malek), oppresso dalla necessità viscerale di consegnare l’assassino alla giustizia, dall’altra abbiamo Albert Sparma, interpretato magificamente da Jared Leto (nomination ai Golden Globe), un inquietante e viscido elettricista con una spiccata attrazione per il male e per le indagini della polizia.

Tecnicamente raffinato, Fino All’Ultimo Indizio, è un film che cerca di inquietare e ammaliare il suo spettatore attraverso la ricerca di indizi, lenta e laboriosa, composta da appostamenti e intricati flashback del passato di Deke.

Concettualmente il film funziona e intrattiene solo un pubblico non ossessionato dalla soluzione del caso, ma interessato al concetto scenico e psicologico affrontato.

Perché non guardare Fino All’Ultimo Indizio

I lunghi anni di gestazione si sentono tutti è innegabile, Fino All’Ultimo Indizio, è un film in ritardo con l’appuntamento. Le similitudini con molte delle’opere sul genere che in questi 30 anni sono apparse sullo schermo sono evidenti.

Oggettivamente è perfettamente confezionato ma non offre nulla di nuovo o fresco. Non tutti gli spettatori apprezzeranno il finale privo di una totale risoluzione.

Nota a margine la merita l’interpretazione di Malek, pregevole ma lontano dal personaggio. Il tutto è perfettamente sbagliato quanto naturale.

Fino All’Ultimo Indizio è disponibile dal 5 marzo l’acquisto e il noleggio premium su Amazon Prime Video, Apple Tv, Youtube, Google Play, TIMVISION, Chili, Rakuten TV, PlayStation Store, Microsoft Film & TV e per il noleggio premium su Sky Primafila e Infinity.

Regia: John Lee Hancock. Con: Rami Malek, Denzel Washington, Jared Leto, Sofia Vassilieva, Natalie Morales, Chris Bauer, Jason James Richter, Stephanie Erb, Terry Kinney, Michael Hyatt, Isabel Arraiza, Joris Jarsky, Glenn Morshower Anno: 2021 Durata: 128 min. Paese: USA Distribuzione: Warner Bros Italia

About Davide Belardo

Davide Belardo
Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

yellowstone-recensione-serie-tv-cover

Yellowstone – Il western moderno più bello che si sia – Recensione della terza stagione

Recensione della terza stagione di Yellowstone, serie tv western moderna con protagonista un inossidabile Kevin …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.