Home / RECENSIONI / Commedia / E Noi come Stronzi Rimanemmo a Guardare – Il nuovo film di Pif denuncia il mondo che stiamo accettando – Recensione

E Noi come Stronzi Rimanemmo a Guardare – Il nuovo film di Pif denuncia il mondo che stiamo accettando – Recensione

E Noi Come Stronzi Rimanemmo a Guardare: presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma 2021 è disponibile in esclusiva Sky Original l’ultimo film di Pif.

Pierfrancesco Diliberto, in arte PIF, esce con il suo terzo lungometraggio con una commedia agrodolce che è anche una denuncia dei devastanti effetti di quella entità astratta che si è innestata subdolamente nella quotidianità di noi tutti: l’algoritmo.

Ambientato in un futuro distopico non molto dissimile dalla contemporaneità nella quale viviamo, E Noi Come Stronzi Rimanemmo a Guardare ci porta nella vita del manager Arturo (Fabio De Luigi) il quale con l’intento di fare carriera elabora per l’azienda per la quale lavora un algoritmo in grado di individuare le risorse non più indispensabili e quindi sacrificabili senza danno.

Peccato che lo stesso algoritmo da lui inventato lo indica come risorsa superflua portandolo di fatto al licenziamento. Nel giro di poco Arturo, oltre a perdere il lavoro, perde la fidanzata che non può condividere la vita con un disoccupato che non è in grado di garantirgli il livello di vita da lei desiderato.

Se non bastasse Arturo si rende presto conto che nonostante i titoli e l’esperienza lavorativa maturata non sembra essere una risorsa apprezzabile per l’attuale mercato del lavoro e si trova a dover accettare una posizione da Rider per una azienda che si occupa di tecnologia.

Per Arturo questa esperienza sarà una discesa negli inferi dello sfruttamento lavorativo conosciuta da tanti di quei Rider che vediamo sfrecciare nelle nostre strade. Un inferno fatto di contratti capestro nei quali non è chiaro neanche il compenso, di reperibilità continua e punizioni per coloro che non si comportano come è nei desiderata della azienda.

E Noi Come Stronzi Rimanemmo a Guardare

Un ritratto amaro, travestito da commedia, di una realtà spaventosa che si sta delineando davanti ai nostri occhi di quello che sarà il modello generalizzato del lavoro del futuro. Un modello che si diffonde a macchia d’olio senza particolari resistenze, politiche, sociali e sindacali, perchè appunto E Noi Come Stronzi Rimanemmo a Guardare di fronte allo strapotere di quei colossi economici transnazionali che bypassano i poteri nazionali e le conquiste sociali dei paesi avanzati conquistate in decenni di lotte.

PIF confeziona una riuscita pellicola che diverte e molto ma l’ascia l’amaro nel nobile solco della commedia all’intaliana. Una pellicola che è lo specchio fedele della realtà di tanti che rischia di diventare presto la realtà di tutti.

Perché non guardare E Noi Come Stronzi Rimanemmo a Guardare

Intelligente satira sociale travestita da classica commedia con Fabio De Luigi, antepone spesso la risata alla sagace riflessione culturale e sociale del nostro tempo. Non tutti spettatori avranno la pazienza per leggere il film come merita e lo bolleranno come una semplice commediola romantica.

E Noi Come Stronzi Rimanemmo a Guardare è disponibile dal 29 novembre 2021 in esclusiva su Sky Cinema e Now per Vision Distribution.

Regia: Pif Con: Fabio De Luigi, Ilenia Pastorelli, Pif, Valeria Solarino, Maurizio Nichetti, Eamon Farren, Maurizio Lombardi, Orazio Stracuzzi, Enzo Casertano, Diletta Innocenti Fagni, Yonv Joseph, Riccardo Marinari, Rishad Noorani, Ettore Scarpa, Sergio Vespertino Anno: 2021 Durata: 108 min. Paese: Italia Distribuzione: Vision Distribution

About Elix

Guarda anche

stranger-things-4-recensione-ultimi-episodi

Stranger Things 4 – Recensione degli ultimi due straordinari episodi della serie Netflix

Stranger Things 4: La recensione degli episodi 8 e 9 della serie Netflix. Ebbene, dal …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.