Home / RECENSIONI / Drammatico / Due Donne – Passing -Recensione del film Netflix di Rebecca Hall

Due Donne – Passing -Recensione del film Netflix di Rebecca Hall

Due Donne – Passing: adattamento cinematografico dall’omonima opera letteraria del 1929 della rappresentante della Harlem Renaissance Nella Larsen, ora su Netflix l’esordio registico di Rebecca Hall dopo la presentazione alla Festa del Cinema di Roma 2021.

Irene (Tessa Thompson) e Clare (Ruth Negga) sono due amiche d’infanzia che inaspettatamente si incontrano nei quartieri alti della New York degli anni venti, dedite entrambe al passing razziale.

Il passing è quella pratica tramite la quale i neri si facevano passare per bianchi per poter avere accesso a tutti quegli aspetti della vita sociale, pubblica e ludica ai quali erano preclusi. In particolare Clare grazie al suo camuflage è riuscita a sposare un abbiente uomo bianco che odia i neri e conduce una vita piena di comodità ma che lei percepisce come poco autentica, sempre di più ogni giorno che passa.

L’incontro porterà a galla una serie di conflitti interiori fra le due, specchio di quel conflitti sociale e razziali ancora così forti nella cultura statunitense e mondiale.

Cosa funziona in Due Donne – Passing

Presentato al Sundance Film Festival e alla Festa del cinema di Roma Due Donne – Passing, pur essendo caratterizzato da uno stile estetico e una colonna sonora elegantemente retrò, è una pellicola fortemente in linea con il dibattito contemporaneo incentrato sulle rivendicazioni culturali delle minoranze in giro per il mondo.

Rebecca Hall sceglie questa storia per esordire come regista spinta anche da ragioni personali, avendo scoperto solo recentemente che il nonno materno era dedito alla pratica del passing.

Splendida la fotografia di Eduard Grau che sceglie un azzeccato bianco e nero a rappresentare visivamente il conflitto sociale e intimo alla base della pellicola. Conflitto fra l’imitazione e l’esaltazione dell’unicità, fra fuga e lotta, fra l’essere e l’avere, fra ciò che è desiderabile socialmente e ciò che si percepisce come realmente autentico.

Ottima prima prova per Rebecca Hall che confeziona in una forma esteticamente irresistibile una opera che è una azzeccata metafora dei nostri tempi nei quali l’estetica e la forma sono infinitamente più potenti della sostanza.

Perché non guardare Due Donne – Passing

Spiazzante nel finale, la pellicola diretta dalla attrice britannica spariglia le carte per lo spettatore riportando bruscamente la narrazione ad un piano più strettamente personale in un’opera che sviluppa per quasi tutta la sua durata riflessioni sociali. Alcuni storceranno il naso.

Due Donne – Passing è disponibile dal 10 Novembre in esclusiva su Nexflix.

Regia: Rebecca Hall Con: Tessa Thompson, Ruth Negga, André Holland, Bill Camp, Gbenga Akinnagbe, Antoinette Crowe-Legacy, Alexander Skarsgård, Ethan Barrett Anno: 2020 Durata: 98 min. Paese: USA Distribuzione: Netflix

About E F

Guarda anche

trafficante-di-virus-recensione-film-copertina

Trafficante di Virus – La vicenda giudiziaria della virologa Ilaria Capua – Recensione

Trafficante di Virus: nelle sale la pellicola che narra la straordinaria parabola professionale e la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.