Home / CINEMA / David Cronenberg torna alla regia per Crimes Of The Future con Viggo Mortensen

David Cronenberg torna alla regia per Crimes Of The Future con Viggo Mortensen

Ebbene, era nell’aria oramai da tempo l’annuncio della nuova opus di David Cronenberg (Scanners). Recentemente, infatti, erano trapelate molte e insistenti voci di corridoio a riguardo e tutti gli addetti ai lavori, come si suol dire, fortemente vociferarono in merito, per l’appunto, al fenomenale, attesissimo comeback del regista de Il pasto nudo e di altri innumerevoli capolavori della Settima Arte più geniale e pregiata. Ovvero, ça va sans dire, si parlò spesso del graditissimo e al contempo insperato ritorno di Cronenberg, ribattezzato Cronny dai cinefili suoi ammiratori e più simpatizzanti, potremmo dire, irriducibili beniamini.

Difatti, lo stesso Cronenberg dopo il parziale flop della sua ultima pellicola, ovvero Maps to the Stars, parve sempre poco propenso a tornare dietro la macchina da presa, annunciando anzi il suo ritiro dalle scene cineastiche.

Ma lo stesso Cronenberg, a quanto pare, giustamente vi ha ripensato e in effetti, stando all’eminente Deadline, durante quest’estate girerà, nella penisola greca, Crimes of the Future. Ritrovando l’attore, diciamo, feticcio degli ultimi suoi film, vale a dire Viggo Mortensen. Col quale ha girato tre precedenti film magnifici ed epocali, cioè cronologicamente A History of Violence, La promessa dell’assassino (Eastern Promises) e A Dangerous Method.

Peraltro, lo stesso Mortensen ultimamente, sebbene in forma ufficiosa, durante alcune interviste ci fornì qualche anticipazioni in merito, accennando al fatto che lui e David Cronenberg, con molta probabilità, avrebbero nuovamente congiunto le loro forze artistiche per dare vita una nuova esaltante e mirabolante creazione cinematografica sorprendente.

Secondo le testuali parole di Deadline, da noi opportunamente tradotte, Crimes of the Future, film che avrà nel cast anche Kristen Stewart e Léa Seydoux, sarà un film molto ambizioso, un tuffo profondo in un futuro non troppo lontano in cui l’umanità sta imparando ad adattarsi al suo ambiente sintetico. Questa evoluzione sposta gli esseri umani oltre il loro stato naturale e in una metamorfosi, alterando la loro composizione biologica. Mentre alcuni abbracciano il potenziale illimitato del transumanesimo, altri tentano di controllarlo. In ogni caso, la “sindrome da evoluzione accelerata” si sta diffondendo rapidamente. Saul Tenser è un amato artista di performance che ha abbracciato la sindrome dell’evoluzione accelerata, facendo germogliare organi nuovi e inaspettati nel suo corpo. Insieme al suo partner Caprice, Tenser ha trasformato la rimozione di questi organi in uno spettacolo per i suoi fedeli seguaci da ammirare, in tempo reale, dal teatro. Ma, con il governo e una strana sottocultura che ne prendono atto, Tenser è costretto a considerare quale sarebbe la sua performance più scioccante di tutte.

Crimes of the Future, inoltre, sarà il primo film con soggetto e sceneggiatura interamente scritti da Cronenberg dai tempi di eXistenZ.

About Stefano Falotico

Stefano Falotico
Scrittore di numerosissimi romanzi di narrativa, poesia e saggistica, è un cinefilo che non si fa mancare nulla alla sua fame per il Cinema, scrutatore soprattutto a raggi x delle migliori news provenienti da Hollywood e dintorni.

Guarda anche

crash-recensione-film-copertina

Crash – Un Cronenberg senza compromessi ora Restaurato in 4k – Recensione

Crash: Utilizzando un argomento assai ardito e complesso, il regista canadese si lascia andare senza …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.