calibro-9-recensione-bluray-copertina
Home / HOME VIDEO / Calibro 9 – Recensione del Bluray del film che omaggia il capolavoro di Fernando di Leo

Calibro 9 – Recensione del Bluray del film che omaggia il capolavoro di Fernando di Leo

Calibro 9: A distanza di circa 50 anni, Toni D’Angelo, realizza il sequel di un classico del cinema italiano, il capolavoro massimo di Fernando di Leo: Milano Calibro 9. Disponibile dal 9 Giugno in DVD e Bluray con Eagle Pictures su licenza Minerva Pictures.

Fernando Piazza, il figlio di Ugo di “Milano Calibro 9“, è un brillante avvocato cresciuto da sua madre Nelly con l’intento di farne un uomo diverso da suo padre. Ma se a Milano scompaiono 100 milioni di euro con una truffa telematica e il principale indiziato è proprio un cliente dell’avvocato Fernando Piazza, quel cognome non può non avere un peso e portare a un naturale collegamento.

Soprattutto se la società truffata è solo una copertura che nasconde una delle più potenti organizzazioni criminali del pianeta, la ‘ndrangheta. Milano, Calabria, Francoforte, Mosca e Anversa sono solo alcune caselle dello scacchiere su cui Fernando è costretto a giocare la partita per la propria vita, una sfida a tutto campo, impegnativa come il nemico che si trova a fronteggiare.

Dopo il sufficiente e intrigante “Falchi“, Toni D’Angelo, è tornato dietro la macchina da presa con un progetto ambizioso e rischioso, ridare vita al capolavoro di Fernando di Leo, a quasi 50 anni di distanza dal primo episodio, con una pellicola che cerca di mescolare la tradizione del genere all’italiana e la modernità del cinema moderno, accompagnato da un cast di volti noti di cinema e TV come Marco Bocci, Barbara Bouchet, Michele Placido e Alessio Boni.

Il risultato finale è un noir altalenante, ma non disprezzabile, che probabilmente avrebbe camminato meglio con le sue gambe e senza un tale paragone ingombrante.

Un brusco passo indietro rispetto alla prova di “Falchi” ma comunque vedibile.

Distribuito da Eagle Pictures, su licenza Minerva Pictures, Calibro 9 presenta un comparto tecnico di discreta fattura e il solo trailer come extra.

Girato in digitale il quadro video di questa trasposizione domestica si mostra visivamente pulito, dettagliato e ben definito. Qualche perplessità sulla gestione delle scene più scure, in cui i neri appaiono più pastosi del previsto, ma nulla di veramente preoccupante.

Sul versante audio troviamo una codifica in 5.1 DTS HD MA di grande impatto sonoro, ben bilanciata tra i volumi e una buona presenza del sub nelle fasi più concitate.  

Solo il trailer per quanto concerne i contenuti speciali.

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

cip-e-ciop-agenti-speciali-recensione-film-copertina

Cip e Ciop Agenti Speciali – Recensione del film Disney+

Cip e Ciop Agenti Speciali: Torna la coppia di scoiattoli della Disney con un nuovo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.