Home / RECENSIONI / Drammatico / Antigone – Rivisitazione moderna della tragedia greca – Recensione

Antigone – Rivisitazione moderna della tragedia greca – Recensione

Antigone: Presentato alla Festa del Cinema di Roma 2019, arriva finalmente nelle sale italiane la rivisitazione in chiave moderna della celebre tragedia greca di Sofocle.

Ispirato ad una storia vera, Antigone narra di una giovane e promettente adolescente, di provenienza Algerina, nel Canada contemporaneo nel quale vive con i fratelli Polynice, Étéocle e Hémon e con la nonna visto che i genitori sono molti tragicamente in patria molti anni prima.

Nonostante le evidenti difficoltà nei quali versa la famiglia il futuro di Antigone è pieno di belle aspettative visti i suoi successi scolastici e l’amore che prova per il suo fidanzato.

Tutto precipita quando il fratello Polynice viene arrestato e l’altro fratello Étéocle durante le fasi concitate dell’arresto viene inspiegabilmente trucidato dalla polizia.

Determinata a difendere la sua famiglia a tutti i costi Antigone sfiderà tutte le forme di autorità che incontrerà sul suo difficile cammino in un paese come il Canada che si definisce sviluppato ma nel quale la provenienza straniera è ancora un elemento di forte svantaggio sociale.

Cosa funziona in Antigone

Splendidamente tratteggiato in fase di scrittura e magistralmente interpretato dalla giovane Nahéma Ricci, il personaggio di Antigone è la trasposizione appassionata di una eroina moderna che combatte ferocemente, per colpe non sue, contro i muri le ingiustizie e le stridenti disuguaglianze nelle quali ha vissuto tutta la vita, in patria e da esule in Canada.

Come nella tragedia di Sofocle, Antigone risponde ad un imperativo interiore imprescindibile, “Il cuore me l’ha detto” grida nell’aula del tribunale, attestando quanto l’individualità del suo sentire non possa essere sottomessa a qualsiasi tipo di ordine precostituito.

Ma Antigone, oltre ad essere la caparbia espressione di una individualità, è il ritratto doloroso di tante esperienze silenziose di famiglie immigrate in paesi avanzati nei quali conducono esistenze con la consapevolezza di essere a mala pena tollerati e con la costante spada di Damocle di venir rimandati a casa.

Perchè non guardare Antigone

La regista canadese Sophie Deraspe sapientemente utilizza la deflagrante capacità drammatica della tragedia greca per dare voce alla disperazione di tutti quelli che nel mondo vivono da esuli. Nel farlo dimostra grande capacità nella costruzione scenica e genuina perizia nella descrizione dei tumulti senza fine dell’animo. Una splendida opera che può essere sconsigliata solo ai duri di cuore.

Antigone è nelle sale italiane dal 4 novembre 2021 con Lucky Red e Parthénos Distribuzione.

Regia: Sophie Deraspe Con: Nahéma Ricci, Rachida Oussaada, Nour Belkhiria, Rawad El-Zein, Hakim Brahimi, Antoine DesRochers Anno: 2019 Durata: 109 min. Paese: Canada Distribuzione: Lucky Red, Parthénos Distribuzione

About Elix

Guarda anche

una-vita-in-fuga-dvd-e-bluray-copertina

Una Vita in Fuga – Ora in DVD e Bluray

Il nuovo film diretto e interpretato da  Sean Penn, tratto dal libro autobiografico di Jennifer …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.