Home / RECENSIONI / Documentario / Spaghetti alla Martino – Un documentario appassionato su un autore dimenticato del nostro cinema – Recensione

Spaghetti alla Martino – Un documentario appassionato su un autore dimenticato del nostro cinema – Recensione

Documentario semplice ma esauriente su un autore dimenticato del nostro cinema di genere: Spaghetti alla Martino ripercorre la carriera di uno tra i registi più versatili del cinema italiano

Excursus sulla carriera di Sergio Martino, che ha cavalcato l’onda del cinema di genere italiano nel suo periodo d’oro: autore di titoli cult, snobbato dalla critica dell’epoca ma amato dal pubblico, non solo nazionale. Regista estremamente prolifico, ha diretto, tra i tanti, “Lo strano vizio della signora Wardh”, “Milano trema: la polizia vuole giustizia”, “L’allenatore nel pallone” e “Tutti i colori del buio”.

Martino, Tassara, Ceccarini
Sergio Martino con i registi Tassara e Ceccarini

Cosa funziona in Spaghetti alla Martino

Viaggio all’interno di Sergio Martino: un documentario spiccio che cerca di toccare i punti salienti della carriera di un regista ancora oggi troppo poco conosciuto. Ma anche un film che parla di un’epoca, quella d’oro del nostro cinema di genere, delle sue stravaganze e del suo coraggio, della sua creatività e del suo lascito. Martino, insieme a pochissimi altri, ne è stato il pioniere.

Banfi Spaghetti alla Martino

Perché non guardare Spaghetti alla Martino

Un documentario molto spiccio, appunto. Che non fosse necessario uno scavo più completo e approfondito? Spaghetti alla Martino scalda il cuore dei fan del regista, ma non dice nulla dell’uomo, omettendo tutto quanto sta al di fuori del cinema in senso stretto. Una scelta consapevole che ne fa un film piccolo e semplice: chi si accontenta gode.

Pippo Franco Spaghetti alla Martino -1

Il semplice fatto di aver dedicato un documentario alla persona di Sergio Martino (che, nella memoria collettiva, occupa un posto in secondo piano rispetto a tanti altri colleghi a lui contemporanei) è degno di lode. È facile che Spaghetti alla Martino susciti il solo interesse di chi conosce e ama il suo cinema, ma non è del tutto impossibile che l’ignaro possa incuriosirsi e appassionarsi alle sue opere a seguito della visione di questo documentario. Che è un sentito omaggio e al contempo un gustoso ripasso.

Regia: Daniele Ceccarini, Francesco Tassara Con: Sergio Martino, Lino Banfi, Pippo Franco, Milena Vukotic, Barbara Bouchet, Dario Vergassola, Martine Brochard, Hal Yamanouchi Anno: 2019 Durata: 60 min. Paese: Italia
Spaghetti alla Martino poster 1

About Raffaele Mussini

Raffaele Mussini
Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

paradise-hills-recensione-bluray-film-copertina

Paradise Hills – Recensione del Bluray del Film

Paradise Hills: Disponibile in DVD e Bluray dal 4 febbraio con Eagle Pictures, il film …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.