Home / RECENSIONI / Commedia / Palm Springs – Vivi come se non ci fosse un domani- Tornare indietro e fallire meglio – Recensione

Palm Springs – Vivi come se non ci fosse un domani- Tornare indietro e fallire meglio – Recensione

Palm Springs: Presentato alla Festa del cinema di Roma 2020 il film di Max Barbakow, dopo essere passato al Sundance 2019

Mentre è bloccato a un matrimonio a Palm Springs, Nyles (Andy Samberg) incontra Sarah (Cristin Milioti), damigella d’onore e
pecora nera della famiglia. Dopo essere stata salvata da un brindisi disastroso, i due si troveranno a condividere le giornate insieme, anche se una sempre più simile all’altra.

palm-springs-recensione-film-01

Il tema del viaggio ricorsivo nel tempo è caro soprattutto al cinema indipendente. Nel cinema di genere lo stesso stratagemma è stato usato nei due film di Auguri per la tua morte. L’esempio più di successo è ovviamente la saga di Ritorno al futuro, ma il riferimento principale di Palm Springs è sicuramente Ricominio da capo, commedia indimenticata con Bill Murray. Tanto per chiarire che il riferimento è proprio quello, il protagonista viene svegliato dalla sua fidanzata che lo chiama affettuosamente”marmottina”.

palm-springs-recensione-film-02

Cosa funziona in Palm Springs

La morale del film con Bill Murray stava nel permettere al protagonista di cambiare comportamento per cambiare il suo destino, riconoscendo i suoi errori.

In Palm Springs, Sarah sa esattamente quale è il suo errore, e l’ultimo dei suoi desideri è ripeterlo ogni giorno. Nyles fugge invece dall’accettare il cambiamento dell’amore e delle persone, Roy, interpretato dal premio Oscar JK Simmons inizialmente pensa che ripetere il “miglior giorno della sua vita” sia un’idea fantastica, per poi capire che la perfezione non è quello che vuole.

palm-springs-recensione-film-03

Perché non guardare Palm Springs

Il film nasconde, dietro il tono scanzonato dei ragionamenti interessanti sulla vita e sui rapporti di amicizia e di amore; e, per una volta, siamo di fronte a una protagonista femminile che non si redime, ma sa esattamente già dall’inizio del film quali sono i suoi peccati. Non è la solita rassicurante commedia indipendente, sicuramente punta a un pubblico più ampio grazie alla presenza di Andy Samberg, ma mantiene la vena folle e libera che caratterizza questi film.

Palm Springs è stato distribuito il 22 ottobre in sala da I Wonder Pictures e tornerà al cinema con la riapertura delle sale.

Regia: Max Barbakow Con: Andy Samberg, Cristina Milioti, JK Simmons Anno: 2020 Durata: 90 min. Paese: USA Distribuzione: I Wonder Pictures

About A V

Guarda anche

elvis-recensione-film-copertina

ELVIS – Austin Butler è un grande Re del Rock n’roll – Recensione

ELVIS: Diretto da Baz Luhrmann, regista de Il Grande Gatsby con Leonardo DiCaprio, arriva al …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.