il-colore-venuto-dallo-spazio-recensione-bluray-copertina
Home / HOME VIDEO / Il Colore Venuto dallo Spazio – Recensione del Bluray

Il Colore Venuto dallo Spazio – Recensione del Bluray

Il Colore Venuto dallo Spazio: Arriva in Bluray grazie al progetto STARTUP di CG Entertainment, in collaborazione con Adler Entertainment, il film tratto da una delle opere di famose di Howard Phillips Lovecraft. Disponibile in esclusiva solo sul sito di CG.

Un meteorite si schianta nel cortile della isolata e pacifica famiglia dei Gardner. Sarà solo l’inizio di un vortice irreversibile di morte e distruzione provocato da quella che sembra essere una forma aliena in grado di corrompere e infettare ogni cosa.

il-colore-venuto-dallo-spazio-recensione-bluray-03

Lovecraft è difficilissimo da adattare al grande schermo: ci ho riflettuto a visione terminata.

Il Colore Venuto dallo Spazio è efficacissimo sotto tanti punti di vista e nella prima parte riesce a restituire molta dell’angoscia del racconto. Insomma, presupposta la libertà di adattamento e l’aggiornamento ai tempi odierni, trasmette un crescendo di terrore inarrestabile e penetrante.

il-colore-venuto-dallo-spazio-recensione-bluray-02

Nella seconda parte però accade qualcosa: il film devia, prende scelte e strade proprie. Alcune felicissime e qui emerge un’anima malata e grottesca decisamente disturbante, che onestamente non mi sarei aspettato. Altre strade però che per molti possono risultare infelici e compromettenti: l’istrionismo di Cage che divora tutto, lo splatter che si impone sulla suspense, il finale può deludere molti.

L’ultima fatica di Richard Stanley (regista ammantato di un’aurea di culto) è quindi un’occasione per buona parte mancata; un’opera a mezz’aria che finisce lasciandoci l’amaro in bocca perché ci fa intravedere il film straordinario che avrebbe potuto essere.

Può risultare un piccolo capolavoro del genere come un eccessivo passo falso. A voi l’ardua sentenza!

il-colore-venuto-dallo-spazio-recensione-bluray-04

Il Colore Venuto dallo Spazio – Il Blu-Ray Disc a cura di Davide Belardo

Distribuito e prodotto da CG Entertainment, in collaborazione e su licenza di Adler Entertainment, l’edizione STARTUP Limited Edition de Il Colore Venuto dallo Spazio presenta un disco Bluray di qualità e con extra, accompagnato da un corposo booklet di approfondimento, card da collezione, slipcase numerata e i nomi di tutti partecipanti al progetto (Bravi ragazzi).

Il quadro video de Il Colore Venuto dallo Spazio è visivamente convincente e perfettamente definito. In alcuni momenti veramente sorprendente per solidità e brillantezza dei colori. Lievi incertezze in alcuni contorni durante l’utilizzo di CGI ma nulla di preoccupante. Veramente un bel vedere e un bel “colore”.

il-colore-venuto-dallo-spazio-recensione-bluray-01

Sul versante audio troviamo una batteria di codifiche per ogni tipo di impianto e necessità, quattro tracce equamente divise tra 5.1 DTS HD Master Audio e 2.0 Dolby Digital sia per il doppiaggio italiano che per la lingua originale. Tutti i formati svolgono il loro compito diligentemente grazie ad un bilanciamento dei volumi e pulizia sonora.

Per quanto riguarda il versante dei contenuti speciali troviamo un Making of e Scene Eliminate dal montaggio finale. Attenzione gli extra risultano invertiti nella selezione attraverso il Menù del Disco…Probabilmente un messaggio venuto dallo spazio?!?^-^. Presenti anche un booklet esplicativo e una card da collezione.

  • Making Of (21:03) Breve documentario sulla realizzazione del film.
  • Scene Eliminate (11:57) Otto scene eliminate.
  • Trailer

About Raffaele Mussini

Raffaele Mussini
Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

lupin-recensione-serie-netflix-copertina

Lupin – Il romanzo di Maurice Leblanc colpisce ancora su Netflix – Recensione

Lupin: Disponibile dall’8 gennaio in esclusiva su Netflix la serie-tv di matrice transalpina, prodotta dalla …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.