chernobyl-recensione-serie-copertina
Home / TV / Serie TV / Chernobyl: la miniserie del decennio? Probabilmente

Chernobyl: la miniserie del decennio? Probabilmente

Chernobyl: Ad un anno di distanza torniamo sulla serie evento dedicata al disastro nucleare di quel maledetto 26 aprile 1986 nell’allora Ucraina sovietica. Cinque puntate che raccontano la storia di disastro mondiale a oltre 30 anni dall’accaduto, dirette da da Johan Renck per una produzione in collaborazione tra HBO e Sky Atlantic. Questa è la nostra recensione della serie TV.

La storia, i retroscena, i segreti e le verità di una delle più gravi catastrofi mai provocate dall’uomo. Chernobyl ricostruisce gli eventi partendo da quella fatidica notte del 26 aprile 1986, dall’esplosione della centrale nucleare e dalla drammatica corsa contro il tempo che ne scaturì.

chernobyl-recensione-serie-01

Un capolavoro. Perché sa essere al contempo minimalista e imponente, silenzioso e furioso. Un lavoro strabiliante principalmente per quello che riguarda la scrittura: dialoghi folgoranti (quasi tutti quelli tra Stellan Skarsgård e Jared Harris, tra l’altro formidabili), parole e frasi come sentenze di piombo, momenti di cinema in grado di sintetizzare in un pugno di minuti (o in virtù di una semplice idea) un umore collettivo, la portata tragica di una catastrofe umana (due sequenze in questo senso svettano su tutte: l’incontro tra il soldato e la vecchia contadina e tutta la caccia agli animali contaminati).

chernobyl-recensione-serie-02

Chernobyl è un horror, costruito con mirabile intelligenza e sapienza: l’esplosione da lontano, il caos, poi le manovre collettive. E pian piano, la verità che emerge con fatica, quella che vogliamo, che abbiamo sempre voluto e che ci sarà rivelata nel potentissimo finale processuale.

chernobyl-recensione-serie-03

Dove era poi facile correre il rischio di spiegoni tecnici impegolati e faticosi, Chernobyl riesce a rendere cristallini – senza banalizzare o semplificare alcunché – i dettagliati, minuziosi e terrificanti perché, gli oscuri meccanismi della catastrofe.

Imperdibile.

Regia: Johan Renck. Una serie Da vedere 2019 con Jared Harris, Emily Watson, Stellan Skarsgård. Titolo originale: Chernobyl. Genere Drammatico – USA, 2019,

About Raffaele Mussini

Raffaele Mussini
Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

il-concorso-recensione-film-copertina

Il Concorso – Due facce del femminismo nel film con Keira Knightley – Recensione

Il Concorso: Disponibile a noleggio sulle piattaforme digitali, dopo essere stato presentato in anteprima su …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.