Home / RECENSIONI / Drammatico / Skate Kitchen – Le ragazze dello skate nel film di Crystal Moselle

Skate Kitchen – Le ragazze dello skate nel film di Crystal Moselle

Presentato nella sezione Alice nella città della Festa del cinema di Roma 2018, esce in sala il film Skate Kitchen di Crystal Moselle, con protagoniste delle giovani e bravissime skaters di New York.

Camille abita a Long Island nello stato di New York, ha una madre apprensiva che preferirebbe che lei fosse più femminile e lasciasse stare la sua passione: lo skate. Presto la ragazza trova un gruppo di skaters coetanee che si allenano in uno skate park di Manhattan. Le raggiunge per condividere con loro la passione per la tavola, e per affrontare molte altre avventure.

skate-kitchen-recensione-film-02

Cosa funziona in Skate Kitchen

Crystal Moselle si fece notare alcuni anni fa per un documentario su un gruppo di ragazzi costretti a vivere dalla propria famiglia nelle quattro mura di casa, che facevano entrare il mondo e le esperienze attraverso i film. Il film era The Wolfpack. In questo film la Moselle invece racconta di un gruppo di ragazze che si ribella alle imposizioni della società, che vuole le ragazze educate, carine, rispettose e soprattutto non disposte a correre, saltare, rovinarsi a terra andando sullo skateboard.

Il gruppetto delle Skate Kitchen è sempre un wolf pack, che però agisce all’esterno, e ne cambia i connotati. Camille cambia se stessa e il suo rapporto con la madre. Affronta le crisi con le amiche, i conflitti sentimentali, causati dal perfetto ragazzino rubacuori, Devon (interpretato dal figlio di Will Smith, Jaden), insomma, cresce.

Il tutto nella mai deludente cornice di New York e delle sue strade.

Racconta la regista che l’idea per il film le è venuta perchè ha veramente incontrato il collettivo di ragazze skater su di un treno mentre parlavano di salti e tricks. Da quell’incontro è prima nato un cortometraggio, That one day, anche questo presentato a Venezia nella sezione sponsorizzata da MiuMiu dedicata alle registe donne e poi è arrivata la proposta di realizzare un lungometraggio. La scelta di non fare un documentario ma un film è stata suggetita da un’organizzatrice del Sundance Film Festival, che ha promosso lo sviluppo della pellicola.

skate-kitchen-recensione-film-01

Perché non guardare Skate Kitchen

Nonostante sia un film, Skate Kitchen ha il passo e ritmo di un documentario, che ha il merito di mostrare delle ragazze indipendenti libere e originali.

Skate Kitchen è in sala a partire dal 18 luglio con Zenit Distribution

Regia: Crystal Moselle Con: Jaden Smith, Rachelle Vinberg, Tom Bruno, Kabrina Adams Anno: 2018 Durata: 100 min. Paese: USA Distribuzione: Zenit Distribution

About A V

Guarda anche

studio-666-recensione-film

Studio 666 – Dave Grohl e co. giocano a fare il cinema – Recensione

Studio 666: La Nexo Digital, in collaborazione con Radio Deejay, MYmovies.it, Sony Music Italia e …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.