gotti-il-primo-padrino-recensione-bluray-copertina
Home / HOME VIDEO / Gotti – Il primo padrino – Recensione del Blu-Ray Disc del film con John Travolta

Gotti – Il primo padrino – Recensione del Blu-Ray Disc del film con John Travolta

Gotti – Il primo padrino: Dopo il veloce passaggio in sala il film con protagonista John Travolta nei panni del celebre “The Teflon Don”, sopranome di John Gotti ottenuto per  la facilità con la quale riusciva a far decadere tutte le accuse a lui rivolte, arriva in home video in una elegante edizione da collezione in formato Mediabook, in versione Combo Bluray+DVD, per la distribuzione di Eagle Pictures.

gotti-il-primo-padrino-recensione-bluray-02

In meno di 110 minuti riviviamo l’ascesa e la caduta del boss mafioso italo-statunitense John Gotti, passato negli anni da killer per la Famiglia Gambino ha capo del clan. Il film ci mostra i suoi primi passi da affiliato, la crescita esponenziale del suo potere sempre però con un occhio molto attento alla sua vita privata, dal rapporto con la moglie ai figli senza dimenticare quello con gli amici e i nemici. Tra sparatorie, uscite di prigione con la scusa per andare dal dentista, lutti inimmaginabili da digerire e figli da crescere John Gotti, diventa uno dei capi banda più pericolosi e influenti della criminalità organizzata degli Stati Uniti d’America.

gotti-il-primo-padrino-recensione-bluray-03

Dopo il sufficiente successo raccolto con le sue due prime opere, Kevin Connolly,  ha scelto di raccontare una delle figure più emblematiche della recente criminalità organizzata di Cosa Nostra, traendo ispirazione dal libro “Shadow of my father”, in cui è trascritta una lunga chiacchierata tra il noto boss e suo figlio John jr.. Figli che da quanto emerso sul Mediabook hanno ben accolto la scelta di John Travolta, come volto per interpretare il defunto padre.  Criticato aspramente durante la sua uscita in sala, il film è candidato a 6  Razzie Awards 2019, Gotti – Il primo padrino, in realtà è meno brutto e banale di quello che la critica 2.0 vuole fare apparire. Una biografia mafiosa che guarda al concetto di famiglia e cerchia italoamericana dei primi anni’90, legata a tradizioni e sangue, in cui si mostra e si cerca di analizzare anche il legame di Gotti con suo figlio John jr. e la criminalità. Non tutto oggettivamente funziona come dovrebbe, la narrazione è spesso didascalica e le interpretazioni sono per buona parte molto teatrali, tanto da sembrare plasticose nei primi minuti di visione, tuttavia Travolta regge ancora bene la scena e pur senza strafare, risulta credibile la dove lo spettatore si vuole godere il racconto piuttosto che trascrivere ogni difetto del film.

gotti-il-primo-padrino-recensione-bluray-04

Distribuito da Eagle Pictures, su licenza e produzione Blue Swan, il Mediabook di Gotti – Il primo padrino, è un edizione limitata combo Bluray+DVD con al suo interno, solo per il disco in alta definizione, la versione cinematografica (109 minuti) e director’s Cut (104 minuti) del film. L’edizione viene accompagnata da un booklet con alcune curiosità e un breve making of tra gli extra.

Guarda il nostro Unboxing del MediaBook: 

Il quadro video rispetta il formato video originale di 2,35:1 con un quadro pulito e dettagliato al netto di una gestione dell’alta definizione non propriamente corretta ma comunque godibile. Qualcuno vi dirà che è meglio il DVD ma non è assolutamente vero! Al netto di alcune scelte di encoding  non esiste il confronto tra i due formati.

gotti-il-primo-padrino-recensione-bluray-01

Sul versante audio troviamo due tracce in 5.1 DTS HD Master Audio, sia per il doppiaggio italiano che per la lingua inglese. Entrambe risultano discretamente potenti e pulite per farci godere ogni momento della narrazione. Presenti i sottotitoli in italiano che tuttavia non sempre risultano perfettamente sincronizzati durante le scene inedite inserite all’interno della director’s cut che, nonostante la durata inferiore, presenta un diverso montaggio con scene mai viste al cinema e per questo non doppiate in italiano.

Per quanto riguarda il reparto dei contenuti speciali, oltre al trailer, troviamo un solo contributo di approfondimento. Un “Making Of” della durata di 11 minuti in cui il regista e il cast analizzano il tema e la trama del film.

[amazon_link asins=’B07KWLD828,B07KWM3JNY,B07KWMNC9X’ template=’ProductCarousel’ store=’darumaviewit-21′ marketplace=’IT’ link_id=’902feaf0-fa8f-420c-b982-504ad506d0c0′]

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

good-morning-tel-aviv-recensione-film-copertina

Good Morning Tel Aviv – Recensione del doc di Giovanna Gagliardi

Good morning Tel Aviv è stato presentato alla Festa del cinema di Roma 2022 ed …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.