Home / RECENSIONI / Biografico / Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità – Willem Dafoe vince mentre il Cinema?

Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità – Willem Dafoe vince mentre il Cinema?

Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità: La recensione del film diretto da Julian Schnabel con protagonisti Willem DafoeOscar Isaac e Mads Mikkelsen, al cinema dal 3 Gennaio 2019 distribuito da Lucky Red. Presentato in anteprima mondiale in concorso alla 75ª edizione della Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia il 3 settembre 2018, ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile di Willem Dafoe.

Il film si concentra sul periodo che Vincent van Gogh (Willem Dafoe) ha passato nella regione di Arles tra il febbraio del 1888 e il maggio del 1889 prima della sua scomparsa.

van-gogh-soglia-eternita-recensione-film-01

Cosa funziona in Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità

Per la performance strepitosa di un Willem Dafoe (che per la sua interpretazione ha vinto la Coppa Volpi a Venezia) e per un memorabile dialogo tra questi e Mads Mikkelsen, da appuntare sul taccuino.

van-gogh-soglia-eternita-recensione-film-02

Perché non guardare Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità

Per l’indole fastidiosamente pretenziosa che aleggia su tutto, quella del peggior “finto film d’autore” che a suon di lirismi vacui ricerca invano spessore e profondità tematici. Non ci sono scavo né emozione, approfondimento o pathos, e perfino la regia si mostra deludente – quando a tratti addirittura improponibile – nel percorrere la strada sempre incerta e traballante di un estetismo smaccato e vuoto.

van-gogh-soglia-eternita-recensione-film-03

Una delle più cocenti delusioni dello scorso Festival di Venezia, che vanifica l’ottima prova di un grande attore e arranca tedioso e inconcludente per due interminabili ore. Troppo spesso quelle che vorrebbero essere idee emergono invece come virtuosismi scialbissimi, da primo anno di scuola di cinema.
Forse è tra tutti il peggior film di sempre dedicato al celeberrimo pittore. Correre a riguardarsi “Brama di vivere” di Vincente Minnelli.

Van Gogh – Sulla soglia dell’eternità sarà al cinema dal 3 gennaio 2019 grazie alla distribuzione di Lucky Red

Regia: Julian Schnabel Con: Willem Dafoe, Rupert Friend, Oscar Isaac, Mathieu Amalric, Emmanuelle Seigner, Stella Schnabel, Mads Mikkelsen, Niels Arestrup, Alan Aubert, Amira Casar, Lolita Chammah Anno: 2018 Durata: 110 min. Paese: USA Distribuzione: Lucky Red

About Raffaele Mussini

Appassionato di cinema a 360°, bulimico di visioni fin da piccolo. Si laurea in Marketing, per scoprire solo qualche anno più tardi che la sua vocazione è la scrittura. Pubblica così due romanzi e un saggio di cinema, "In ordine di sparizione - Più di duecento film che forse non avete mai visto o che avete dimenticato", edito da Corsiero Editore. Sta lavorando a un quarto libro, ma nel poco tempo libero il cinema combatte duramente per farsi strada e conquistarsi il primato tra le sue passioni. Ama Malick, Scorsese e Mario Bava, tra i tantissimi, con una predilezione per l'horror e per il noir d'altri tempi.

Guarda anche

trafficante-di-virus-recensione-film-copertina

Trafficante di Virus – La vicenda giudiziaria della virologa Ilaria Capua – Recensione

Trafficante di Virus: nelle sale la pellicola che narra la straordinaria parabola professionale e la …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.