Home / VIDEOGIOCHI / Lego DC Super-Villains – Recensione del nuovo capitolo dedicato ai Supercattivi per Nintendo Switch

Lego DC Super-Villains – Recensione del nuovo capitolo dedicato ai Supercattivi per Nintendo Switch

Lego DC Super-Villains: TT games e Lego tornano nell’universo DC per esplorare il lato oscuro dei Comics. Abbiamo giocato la versione per Nintendo Switch e questa è la nostra recensione. 

Dopo aver dato vita alle avventure cinematografiche più disparate, TT games, Warner Bros. Interactive Entertainment e Lego, rimescolano le carte in tavola dando vita ad una nuova avventura tratta dai Comics della DC, vissuta però dalla parte dei cattivi. Lego Super-Villains infatti ci mette nei panni dei cattivi costretti loro malgrado nella parte dei buoni. La trama è molto semplice: Tutti i supereroi sono scomparsi e sono stati sostituiti dalle loro versioni Super-Cattive. I loro alter ego malvagi stanno creando scompiglio in tutto l’universo DC e solo Lex Luthor e compagni, possono porre fine al caos ma hanno bisogno di aiuto…il nostro.

lego-dc-super-villains-recensione-switch-01

Cosa Funziona in Lego DC Super-Villains

La prima cosa che salta all’occhio di Lego DC Super-Villains è la volontà degli sviluppatori di offrire ai giocatori qualcosa di nuovo, partendo da una storia inedita attraverso l’utilizzo dei cattivi ma sopratutto, quella di realizzare, con il potente editor messo a disposizione, il nostro alter ego malvagio. Sarà infatti possibile scegliere tra una moltitudine di possibilità, dai poteri all’aspetto fino al tono di voce, per realizzare il cattivo dei cattivi. Attenzione però perché non tutti gli elementi di personalizzazione saranno disponibili fin da subito ma andranno sbloccati con il proseguito del gioco. Sarà anche possibile utilizzare i protagonisti originali dell’universo DC, circa 160 personaggi, per superare alcuni passaggi del gioco e sopratutto per giocare in multiplayer. Tutti espedienti utili per cercare di allungare la longevità del titolo che, vi ricordiamo, è principalmente dedicato ai più piccoli e alle loro famiglie.

lego-dc-super-villains-recensione-switch-01

Le meccaniche sono più o meno sempre le stesse, ci troviamo al cospetto di un un open games  che riporta alla memoria la struttura di LEGO City Undercover -, scontri da beat ‘em up – al quale sono stati aggiunti i superpoteri -, esplorazione alla ricerca di collezionabili, missioni secondarie  e ovviamente gli immancabili enigmi e puzzle risolvibili come sempre: attraverso le costruzioni LEGO o l’utilizzo di uno specifico personaggio. La possibilità di migliorare il nostro supercattivo passa anche dalla sua particolare abilità di assorbire energia per guadagnare nuovi poteri. Graficamente il titolo si lascia apprezzare come sempre grazie ad una buona definizione, colori accesi e una fluidità costante a 30fps. Visitare ed esplorare location leggendarie dell’universo DC come Smallville o l’Arkham Asylum in versione Lego non ha prezzo, così come quella di ascoltare le battute e citazioni dei protagonisti. Per essere un gioco dedicato ai più piccoli abbiamo apprezzato tantissimo l’idea di fargli impersonare dei cattivi che devono ripristinare il caos.  Menzione finale per la trama veramente spassosissima.

lego-dc-super-villains-online-trailer-copertina

Cosa non funziona in Lego DC Super-Villains

Malgrado gli evidenti sforzi degli sviluppatori nel proporci una ventata di aria fresca, e in parte ci sono perfettamente riusciti, i giocatori più navigati risentiranno di un game-play consolidato ma che si ricicla sempre su se stesso. La facilità dei controlli negli scontri, limitati alla pressione del tasto azione,  e la struttura degli enigmi possono portare ad un senso di déjà vu costante difficilmente trascurabile. Graficamente il titolo su Nintendo Switch si difende alla grandissima e bisogna considerare tutti i limiti dell’hardware con i quali scendere a compromessi, magari si poteva lavorare di più sull’ottimizzazione ma è già tanto che il gioco non subisce i rallentamenti del passato. La risoluzione passa dai 1080p nel docked ai 720p della modalità portatile con nessun incremento di fluidità (sempre e solo 30 fps).

Lego DC Super-Villains mantiene quasi tutte le promesse espresse nella sua campagna promozionale a patto che il giocatore sia consapevole del prodotto in essere. Per i più piccoli il divertimento è assicurato ma anche per i più stagionati.

[amazon_link asins=’B07D582J4W,B07D58QQ2W,B07D4ZSQYX’ template=’ProductCarousel’ store=’darumaviewit-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5b0e076b-e0f7-11e8-ad8e-153597b25db1′]

About Davide Belardo

Editor director, ideatore e creatore del progetto Darumaview.it da più di 20 anni vive il cinema come una malattia incurabile, videogiocatore incallito ed ex redattore della rivista cartacea Evolution Magazine, ascolta la musica del diavolo ma non beve sangue di vergine.

Guarda anche

medium-recensione-paolucci-sperandeo-yamanouchi-poster

Medium – Recensione del film di Massimo Paolucci con Tony Sperandeo, Hal Yamanouchi e Barbara Bacci

La nostra recensione di Medium, opus n. 2, in termini di lungometraggio, del promettente e/o volenteroso Massimo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.